Il Benevento perde 1-0 a Catania nell’ultimo turno di regular season e chiude il campionato al terzo posto alle spalle dell’Avellino. I giallorossi vengono puniti nel finale del primo tempo da un gol di Cianci, che spiana la strada non solo alla vittoria dei suoi ma anche all’ingresso degli etnei nel tabellone play off in qualità di vincitori della Coppa Italia. Per i siciliani erano d’obbligo i tre punti per scacciare il fantasma dei play out, eventualità che avrebbe aperto scenari di tutt’altro tenore per il prossimo futuro.

La rete di Cianci, scaturita da un rimpallo in area, ha tolto le castagne dal fuoco alla squadra di Zeoli ma rischia di complicare ulteriormente la vita al Benevento. I giallorossi, infatti, sono terzi solo grazie alla penalizzazione inflitta al Taranto, che dista soltanto una lunghezza ma potrebbe presto vedersi restituire i quattro punti tolti per il mancato versamento delle ritenute Irpef e per il mancato versamento dei contributi Inps. Se così fosse, la Strega chiuderebbe quarta ed entrerebbe in gioco addirittura dalla fase regionale dei play off, con conseguenti ripercussioni sul numero di partite da disputare per provare a centrare il traguardo della B.

Al momento appare concreto il rischio che i play off possano slittare proprio a causa del ricorso inoltrato dal Taranto al Collegio di Garanzia del Coni contro la sentenza della Corte d’Appello Federale. Il Benevento è alla finestra, in gioco a questo punto c’è anche il suo destino.

Catania-Benevento 1-0

Marcatori: 46′ Cianci (C)

CATANIA
Furlan; Di Carmine, Bouah, Quaini, Welbeck, Castellini, Celli, Cicerelli (72′ Ndoj), Zammarini (87′ Sturaro), Monaco, Cianci (78′ Chiricò).
A disp.: Donato, Albertoni, Curado, Haveri, Rapisarda, Tello, Costantino, Kontek, Chiarella.
All. Michele Zeoli

BENEVENTO
Manfredini; Masciangelo (63′ Perlingieri), Karic, Simonetti, Berra, Agazzi, Starita (46′ Carfora), Terranova, Pastina (20′ Viscardi), Lanini (73′ Kubica), Bolsius (63′ Ciano).
A disp.: Paleari, Benedetti, Meccariello,  Marotta, Ferrante, Pinato, Rillo, Nardi, Talia, Capellini.
All. Gaetano Auteri

Ammoniti: Masciangelo (B), Simonetti (B), Ndoj (C).

Arbitro: Emanuele Frascaro di Firenze.
Assistenti: Fabio Catani di Fermo e Marco Porcheddu di Oristano.
Quarto Ufficiale: Erminio Cerbasi di Arezzo.