logolaguardienseGrande euforia in casa ‘La Guardiense’ per la giornata di celebrazione dei grandi riconoscimenti ottenuti dall’azienda vinicola in tanti anni d’impegno e di duro lavoro. Domani, sabato 18 ottobre, infatti, a Guardia Sanframondi, si terrà un convegno, una mostra fotografica e, a seguire, una grande degustazione dei vini premiati.

Questi i riconoscimenti ottenuti dall’azienda sannita:

  • Falanghina del Sannio Dop 2013 linea Janare
  • Tre Bicchieri Gambero Rosso
  • 95/100 tra i primi tre migliori vini bianchi d’Italia Annuario dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni
  • 89/100 Guida I Vini di Veronelli
  • Cantari 2011 Aglianico Riserva Guardia Sanframondi Dop linea Janare Cru
  • 5 Grappoli Guida Bibenda
  • Super Tre Stelle Guida I Vini di Veronelli
  • Pietralata Greco Sannio Dop 2013 linea Janare Cru
  • 91/100 Guida I Vini di Veronelli
  • Sannio Dop Fiano 2012 linea Janare
  • tra I migliori 100 vini d’Italia – Top Hundred Il Club di Papillon

Salvatore Garofano, Presidente della Guardiense, ha osservato: “La Guardiense, da sempre impegnata nella ricerca della migliore qualità di vini e spumanti, presta grande attenzione alla sostenibilità ambientale. Coniugando esperienza e modernità, con la collaborazione di tanti soci, ha saputo adeguarsi al cambiamento dei tempi e dei mercati. I riconoscimenti conseguiti testimoniano che la Cooperativa è sulla strada giusta”.

Per meglio riflettere su questo non trascurabile momento, alle ore 10.30 nei locali della cantina storica, è previsto un convegno sul tema ‘Il contributo de La Guardiense alla crescita qualitativa e d’immagine dei vini del territorio’. Dopo i saluti introduttivi di Salvatore Garofano, interverranno: Massimo Fiorio, Vice presidente della XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, relatore del Testo Unico della Vite e del Vino; Antonio Corbo, Editorialista de La Repubblica; Domizio Pigna, Amministratore Delegato La Guardiense; Luciano Pignataro, Giornalista de Il Mattino e coordinatore in Campania di Slow Wine; Marco Sabellico, curatore della guida Vini d’Italia de Il Gambero Rosso; Daniel Thomases, curatore della guida I vini di Veronelli. Modera l’enologo consulente de La Guardiense, Riccardo Cotarella.

Un altro appuntamento è fissato per le ore 17.30, quando in collaborazione con l’Ais di Benevento, è prevista una degustazione dei vini premiati, l’iniziativa è riservata ai soci della cooperativa e a quanti vorranno partecipare, previa prenotazione. In particolare saranno degustati: la Falanghina del Sannio Dop 2013, della linea Janare; il Greco Sannio Dop Pietralata 2013, della Linea Janare Cru e l’Aglianico riserva Guardia Sanframondi Dop 2011 Cantari, della Linea Janare Cru.

I partecipanti potranno visitare, inoltre, sempre nei locali della cantina storica della Guardiense, la mostra di Salvatore Di Vilio, da sempre impegnato nella fotografia di ricerca ed attento documentarista dei mutamenti del paesaggio rurale. Si tratta di cinquanta foto a colori sui vignaioli, le vigne e i riti della vendemmia propri della nostra comunità, impaginate su supporto in dittici e in singole immagini. “Questa mia esperienza – ha precisato Di Vilio – legata all’osservazione fotografica e alla scoperta paesaggistica del peculiare mondo La Guardiense, è fondamentale perché portatrice di quella condivisione di un gesto artigianale puro. Produrre vino in una comunità significa salvaguardare e condividere sapori, storia e cultura”.