Foto_volponeDa oggi le fotografie dell’artista sannita Antonio Volpone saranno inserite nella Mostra Fotografia che si terrà presso l’Università di Medicina a San Paolo del Brasile.

Dal 17 ottobre al 20 novembre, infatti, presso l’Ateneo Brasiliano, si terrà una collettiva di fotografia per festeggiare i venti anni dell’Amfi, nato a Termoli il primo ottobre 1994, da un’idea di Danilo Susi e costituito da soci provenienti da tutta Italia. Con quest’ente è nata una nuova figura: il medico-fotografo, che fa del suo hobby il mezzo per diffondere la sua arte, come cultura per informare ed educare alla salute i propri pazienti.

Tra i venti fotografi che esporranno le loro opere ci saranno, come detto, anche le ‘Streghe’ di Antonio Volpone, fotografo sannita che riesce a trasformare il quotidiano in infinito immaginario.

Alla collettiva in Brasile parteciperanno anche Danilo Susi, Luigi Franco Malizia, Renato Corradi, Stefano Bugamelli, Adele De Francesco, Antonio Volpone, Gaetano Gianzi, Laura Gori, Mario Sciarretta, Roberto Guiot, Vincenzo Grasso, Raffaele Scala, Manlio Paolocci, Catherina Dominguez, Michele Angelillo, Francesco Spaziani, Claudio Cattuto, Cristina Martino, Teresa Cantalupo, Michele Zonno.

La Mostra girerà il Mondo così da portare avanti l’idea di fondo dell’Amfi e cioè quella di promuovere un progetto di fotografia globale, tra realtà, astrazione e concetto, dentro la rete complessa delle informazioni che le immagini instaurano e che costituiscono l’elemento dinamico del nostro percorso.

Le foto selezionate, dell’artista sannita, appartengono alla personale dal titolo ‘Sott’acqua e sopra vento’ e sono immagini che rivendicano il ruolo di Benevento quale città visibile, dove ammirare importanti reperti storici e prendere consapevolezza della memoria di un grande passato, e invisibile al tempo stesso, quale luogo della magia dove, nelle pause dei silenzi o nelle notti piene di vento, si possono ascoltare canti e storie antiche. Grazie al suo modo di concepire la fotografia quale poesia dell’anima che ha subìto un trasferimento emotivo dal suo centro gravitazionale a quello della comunità e del suo ambiente, trasferimento che ritroviamo espresso nel manifesto ‘Passaggio di Frontiera’, Volpone è entrato a pieno titolo nel libro di storia di fotografia contemporanea “Quella porta sullo sguardo – viaggio breve nella fotografia artistica italiana” di Enzo Carli.