In casa giallorossa la preziosa vittoria contro il Perugia che ha consentito di attuare la primi mini-fuga è già alle spalle. Nel mirino c’è la trasferta nel sempre ostico Adriatico di Pescara in programma sabato pomeriggio alle ore 15. Dopo la giornata di riposo meritatissima, concessa ieri alla truppa, mister Inzaghi ha previsto la ripresa nel pomeriggio alle ore 15.30 all’antistadio Carmelo Imbriani. E ci sarà una gradita sorpresa per i tifosi “aficionados” che potranno assistere alla seduta in quanto sarà a porte aperte. In vista del confronto in Abruzzo i sanniti ritroveranno il capitrano Maggio che ha scontato la squalifica, ma in compenso perderanno il colombiano Tello che domani sarà squalificato dal giudice sportivo per il doppio cartellino rimediato contro gli umbri. Per il resto resterà ancora fuori Volta, ma proprio in difesa ora si ritrova con piacevoli problemi d’abbondanza l’ex tecnico milanista che per far posto a Maggio dovrà lasciare fuori a Pescara uno tra Antei e Tuia, visto che Caldirola è intoccabile. Ed a dire il vero contro il Perugia sia il romanista che l’ex granata non hanno demeritato. Da vedere anche quale sarà la scelta a centrocampo per sostituire Tello. Potrebbe esserci l’inserimento di Kragl nel ruolo naturale di esterno di fascia sinistra o di Improta che però finora è stato sempre deludente o al limite e non è una ipotesi da scartare di Schiattarella con spostamento di Hetemaj sulla fascia. Il finnico però a centrocampo è uno che dà equilibri e sulla fascia sarebbe sacrificato oltre che adattato, ma c’è anche da dire che l’ex Spal dopo aver fatto panchina contro il Perugia scalpita per essere protagonista. Siamo solo all’inizio della settimana, quindi c’è tempo per fare tutte le valutazioni del caso.