Querelle infinita quella della gestione del palaFerrara a Benevento. Il presidente dell’Us Acli ha inviato una nuova lettera aperta agli organi di informazione che pubblichiamo integralmente di seguito.

“E’ mo BASTA!! Ogni giorno sentiamo di dichiarazioni di consiglieri o di sedicenti dirigenti che tutelano l’assalto a fort Alamo. L’UsAcli che sta togliendo la struttura a chi UMANAMENTE, CON ABNEGAZIONE E CON SPIRITO DI SACRIFICIO sta dedicando la propria vita al sociale, per quali scopi, per quali interessi??. L’Unione Sportiva Acli non sta facendo nulla di tutto ciò, stiamo cercando di dare dignità agli sport minori, se cosi vogliamo chiamarli, e dare spazio a tutti. il bando è fatto malissimo, lo sappiamo  ma abbiamo partecipato… TUTTI nessuno escluso…, e non voglio aggiungere altro. Per fortuna è stata nominata una commissione oculata che sta valutando in maniera seria e corretta la documentazione, ed a proposito anche in questo vorrei precisare che noi la documentazione l’abbiamo presentata tutta, tranne un certificato che avrebbe dovuto rilasciare il comune ma che sempre per la confusione che crea il bando non abbiamo presentato in quanto pensavamo che potesse bastare l’autocertificazione.
I consiglieri si preoccupano della Pallamano Benevento e dove andrà a fare attività, ci stà è corretto, ma non bisogna essere gestori di una struttura per fare il campionato, altre società stanno nella stessa situazione, vedi Accademia Volley, vedi Valentino Ferrara, vedi Benevento Calcio a 5, vedi Campana Futsal e tante altre che nel frattempo mi hanno avvicinato chiedendomi di non mollare perchè finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di affrontare questo problema.
Certo è strano che consiglieri adesso si preoccupano del fatto che la Pallamano Benevento non possa giocare le sue partite, però poi non si sono mai preoccupati del fatto che nessuno per 7 anni non hanno mai pagato una bolletta, una tassa rifiuti, un canone di fitto con un danno erariale stimano per difetto di almeno 200.000,00, e quando ci sarà il rinnovo del consiglio comunale e queste persone andranno a chiedere i voti cosa diranno in merito a questa faccenda, oppure ancora, quando per dare in subaffitto a scuole calcio chiedono IMPROPRIAMENTE 800,00 euro al mese? (SIC!!), anche quelli sono bambini sono solo quelli che fanno pallamano, o per una partita 2.500,00 euro… si una sola partita 2.500,00 euro allora dobbiamo assolutamente fare luce su queste cose c’è una commissione che sta valutando, che sta lavorando e deve continuare a farlo, altrimenti noi faremo ricorso alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica perchè, come dice bene il consigliere Paglia lo sport è socializzazione, ma lo è a 360 gradi non solo quando si parla di Pallamano Benevento, ovviamente qualcuno adesso dirà che l’usAcli ha minacciato nuovamente, come nel caso dello sciopero della fame, dico solo di stare tranquilli non è una minaccia è una certezza!!, perchè anche se dovessimo vincere noi chiederemo l’accesso agli atti della gara e di tutta la gestione negli ultimi 20 anni e li faremo valutare agli enti di cui sopra.
Io chiedo a tutte le scuole calcio, le società che mi hanno chiamato, di farsi avanti, propongo di fare una manifestazione proprio dinanzi il Pala Valentino Ferrara al fine di porre fine a questa pantomima, una struttura che dovrebbe essere il fulcro degli sport minori di Benevento ed invece si trasforma ogni giorno che passa in commedia tragicomica a difesa di cosa… non lo abbiamo ancora capito.
Ho ribadito più volte e lo faccio ancora adesso, che se dovesse vincere l’usAcli ci sarà posto per tutti, anche per la Pallamano Benevento, ma come diceva il consigliere Paglia nella commissione sport…, prima che la cosa riguardasse la Pallamano Benevento, fuori i morosi dalle strutture, da noi chi non pagherà la propria quota sarà messo alla porta, ed allora mi sarei aspettato ben altro dall’amministrazione pubblica, non certo una medaglia perchè sto tutelando la legalità come deve fare ogni cittadino e come fanno i consiglieri comunali…, ma almeno un incoraggiamento o una pacca sulla spalla perchè intenzionati a dare un ordine alla gestione delle cose pubbliche.
Per la verità il Sindaco Mastella nell’incontro di lunedi Scorso a Palazzo Mosti mi ha dato un piccolo conforto, dicendomi di proseguire e di stare tranquillo perchè la legalità è ben stabilita attraverso la commissione, ma e troppo poco ricevere la solidarietà del sindaco e sentire il silenzio assordante del resto intorno, soprattutto se poi si sentono le grida di aiuto delle altre società in seria difficoltà.
Speriamo che la commissione si riunisca presto e che non ci siano più certe prese di posizione che lasciano sconcertati e basiti chi conosce bene i fatti, mentre potrebbe spiazzare il resto dell’opinione pubblica”. 

Alessandro Pepe presidente Us Acli Benevento