Forse c’è la svolta, scongiurato almeno così sembra il pericolo del blocco totale del calcio italiano. Almeno la serie A ripresenterà come ha chiarito il ministro, ma per la serie B resta ancora tutto in sospeso anche se il Benevento alla luce di questa situazione ha deciso ufficialmente  di far riprendere gli allenamenti di gruppo lunedì prossimo all’antistadio Imbriani ed al Vigorito. Restano da definire tutti gli altri dettagli. Questa, invece, la situazione generale. Il CTS ha dato il via libera al nuovo protocollo per la ripresa degli allenamenti di squadra per le 20 società di Serie A. A confermarlo in modo ufficiale è il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora: “Mi sembra un’ottima notizia, finalmente gli allenamenti potranno riprendere. Sono state fatte valutazioni attente, la FIGC ha rivisto la prima proposta e questo ha aiutato. Ci sono chiarimenti su tempi di quarantena ed isolamento, si raccomanda il fatto che la necessità di tamponi non vada ad incidere sui cittadini e si evita l’autoisolamento iniziale in modo di consentire alle squadre di avviare l’attività pur non avendo i centri sportivi capaci di accogliere tutto il gruppo. Niente quarantena di squadra? E’ così, ci siamo potuti arrivare perché la situazione oggi ha consentito di rivedere le regole in modo migliorativo. E’ stato fatto per il paese, è giusto che anche il calcio possa riprendere in sicurezza. Ripresa del campionato? Ho convocato una riunione il 28 maggio alle ore 15, col presidente Gravina, con Dal Pino e tutte le componenti del calcio. Giovedì prossimo saremo in grado di poter decidere una eventuale data per la ripartenza del campionato. La cosa importante non è il format, ma l’inizio e la fine del campionato. Il format lo deciderà la federazione”.