Lacrime, emozioni e suggestioni quando è stato “svelato” il murales (ci sono volute diverse settimane di lavoro), bellissimo, che rappresenta il compianto Carmelo Imbriani e quando sul palco sono intervenuti vari ospiti a ricordarne la figura come il sindaco (zio) Clemente Mastella, il portiere Ghigo Gori, i vecchi compagni di squadra Molino, Maschio e Cagnale. In rappresentanza della famiglia è salita sul palco la sorella Diamante, l’altro fratello Giampaolo che con l’associazione “Imbriani non mollare” ha collaborato, si trova in Sardegna. C’era anche papà Fernando che però ha preferito seguire l’intera cerimonia defilato perchè troppo “coinvolto” emotivamente. Perfettamente riuscita la manifestazione della Curva Sud che ha dedicato una serata al grande golden boy. Cori, fumogeni e applausi sono stati la degna cornice di un evento che ha voluto sancire ancora una volta l’affetto e l’amore verso il giocatore di San Giovanni Ceppaloni che è scomparso troppo presto e che era amato da tutti per il carattere e la disponibilità. Una serata indimenticabile, chiusa con gli show di Giuseppe Fonzo e Alessio Tamburo. A realizzare il murales che può essere considerato un monumento di attualità in via Massimo D’Azeglio, Domenico Tirino e Gaia che sono riconosciuti col nome d’arte di Naf-Mk. Chapeau per tutti, organizzatori e partecipanti.