news_foto_30150_chiostro_san_francesco[1]Il convento francescano di San Giorgio del Sannio si prepara ad accogliere un’altra esperienza di mobilità internazionale firmata Erasmus plus. Da oggi, sabato 16 maggio, fino al 23 maggio, 27 ragazzi e ragazze provenienti da otto diversi paesi europei parteciperanno al progetto ‘The Artistic Lightness of Being a Trainer’ promosso dall’associazione Ymca Parthenope Onlus di Napoli in collaborazione con la Cooperativa sociale Immaginaria Onlus di Benevento e co-finanziato dall’Unione europea attraverso il programma Ersmus+.

Il progetto è un corso di formazione per formatori esperti nel settore delle perfoming art, ovvero operatori giovanili che utilizzano l’arte come strumento per sviluppare e potenziare la creatività giovanile e metodi educativi innovativi. “Siamo convinti che offrire ai giovani attività artistiche e workshop basati su teatro, musica e danza significa offrirgli strumenti capaci di generare risultati migliori per la loro crescita e formazione” spiega Gianluca Iacuvelle, presidente dell’associazione Ymca e ideatore del progetto.

 Il training course ‘The Artistic Lightness of Being a Trainer’ servirà, dunque, a implementare le conoscenze e le abilità dei partecipanti sia in campo artistico che educativo e metodologico attraverso un intenso programma settimanale che si articolerà principalmente su laboratori di teatro, di danza e di musica. Il team multiculturale, inoltre, sarà chiamato e messo in condizione di realizzare -autonomamente e creativamente-  altre attività di gruppo e di animazione territoriale. Centrali saranno anche i numerosi momenti di riflessione e valutazione. I partecipanti, con un’età media di circa 30-34 anni, possiedono tutti bagagli culturali e professionali elevati e provengono da Bulgaria, Cipro, Ungheria, Italia, Lituania, Portogallo, Romania e Turchia.

 A soli 10 giorni dal termine dello scambio giovanile europeo ‘LovEarth through art – new approaches for social inclusion’, il Sannio ritorna ad ospitare un’altra importante e significativa esperienza di mobilità internazionale. Un ottimo risultato per Ymca e Immaginaria Onlus che operano nel campo della progettazione europea e in quello dell’arte al servizio per il sociale.