350px-Benevento-Palazzo_del_Governo[1]Con direttiva del Ministro dell’Interno datata 2 marzo 2015, emanata ai sensi dell’art. 8 del D.P.C.M. 20 ottobre 1994 n. 755 ‘Regolamento recante disposizioni sulle modalità per il perseguimento dei fini della Riserva Fondo Lire Unrra e sui criteri di gestione del relativo patrimonio’, sono stati determinati, per l’anno 2015, gli obiettivi, i programmi e le modalità per l’assegnazione dei contributi da destinare prioritariamente a progetti socio assistenziali aventi come destinatari soggetti che si trovano in condizioni di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti.

Possono presentare richiesta di contributi enti pubblici e organismi privati, dotati di personalità giuridica, ovvero regolarmente costituiti ai sensi degli artt. 14 e seguenti del codice civile o in possesso dei requisiti espressamente previsti dalle specifiche legislazioni del settore e che svolgano, da almeno 5 anni, attività rientranti nel medesimo ambito in cui ricade il programma presentato.

 I soggetti richiedenti dovranno presentare domanda di contributo utilizzando esclusivamente il portale https://fondounrra.dlci.interno.it a partire dalle ore 12.00 del giorno 20.5.2015 e dovranno dotarsi di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) e di firma digitale, prima di procedere alla registrazione al portale stesso (vedi il Manuale di Registrazione sul sito http://www.interno.gov.it – sezione “Contratti e Bandi di gara” Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione).

 Le domande di contributo devono pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 19.6.2015 termine dal quale non è più consentito l’accesso alle funzionalità del portale.