rummo[1]La Uil Federazione Poteri Locali di Benevento,  in collaborazione con la Camera penale di Benevento e la Scuola territoriale di formazione e aggiornamento dell’avvocato penalista, ha organizzato il convegno ‘La corruzione nel sistema sanitario nazionale’, che si terrà questa mattina, 24 aprile, con inizio alle ore 9.00, presso l’aula convegni ‘Maria SS. Delle Grazie’ dell’Azienda ospedaliera ‘G. Rummo’ di Benevento. Dopo il saluto di Antonio Pagliuca, segretario responsabile della Uil Fpl sannita, di Antonino Rosa, medico chirurgo e rappresentante della Uil Fpl Medici, e di Maria Del Grosso, avvocato, in rappresentanza della camera penale di Benevento, inizieranno gli interventi dei relatori. Il primo sarà quello di Giovanni Tartaglia Polcini, Magistrato, Consulente giuridico del Ministero degli Affari esteri; seguirà quello di Maria Antonietta De Nicolò, Avvocato, componente della Giunta esecutiva dell’Unione delle camere penali. Le conclusioni saranno affidate a Giovanni Torluccio, segretario generale della Uil Fpl nazionale. Vi sarà spazio per le domande poste dai partecipanti, alle quali sarà data opportuna risposta da parte dei relatori.

 ‘Il cancro della sanità italiana è la corruzione’, così Antonio Pagliuca, Uil Fpl Benevento. ‘Credo che di ciò – aggiunge il sindacalista – ve ne sia prova nei numeri forniti dal primo Libro bianco dell’Ispe-Sanità. Nel 2013 la corruzione in senso stretto ha pesato per 6,4 miliardi di euro sui 114 miliardi di spesa pubblica destinati al comparto sanitario. A questa stortura vanno aggiunti 3,2 miliardi di inefficienza e 14 miliardi di sprechi per un totale di 23 miliardi persi a danno della salute e delle tasche dei cittadini. E’ per parlare di ciò e aprire le coscienze della gente che abbiamo organizzato questo importante evento’.