Celebrata la “Giornata dei Giusti”, istituita dal Parlamento Europeo e dal Parlamento italiano, su richiesta di “Gariwo – La Foresta dei Giusti”, per commemorare i genocidi e dare merito ai Giusti che hanno cercato di impedirli o di limitarne la portata.

Promossa dalla rappresentante per la Campania di “Gariwo – La Foresta dei Giusti”, Enza Nunziato, con la cooperazione del Circolo Manfredi e dei Lions Club di Benevento ed il patrocinio della Provincia, la Giornata si è svolta in due momenti distinti con la consegna alla Famiglia scolastica del Liceo Scientifico “Gaetano Rummo” di Benevento, seguendo il motto di Gariwo “C’è un albero per ogni persona che ha scelto il bene”, di un simbolico Albero, sui cui rami erano iscritti i nomi dei Giusti, tra i quali l’Ambasciatore d’Italia Emilio Barbarani, i Ragazzi di Suruc (Turchia), il martire Jan Palach.

Il secondo momento è stato contrassegnato presso il Museo del Sannio dalla “Lectio Magistralis” del filosofo francese Gerard Malkussian che ha discusso sul tema del genocidio degli Armeni perpetrato durante la Prima Guerra mondiale nell’attuale Turchia dall’Impero ottomano, responsabile della misera fine di 1,5 milioni di esseri umani.

La “Lectio” del prof. Malkussian è stata accompagnata da momenti musicali a cura degli allievi del Guacci coordinati dai Maestri: Debora Capitanio, Sergio Casale e Luigi Abate.