ARRESTO CAUTANONella tarda serata di ieri, al termine di un’attività investigativa finalizzata al contrasto di sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Cautano, dopo aver eseguito una perquisizione presso l’abitazione di Angelo Iadanza, 32enne incensurato del posto, lo traevano in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane aveva trasformato una stanza del suo appartamento in una vera e propria serra dove, pensando di non essere scoperto, aveva impiantato una piccola piantagione di coltivazione di Marijuana. In particolare, i militari rinvenivano 12 piante di marijuana dell’altezza media di 90cm. contenute in vasi ed un telo di nylon che copriva l’intera area. Lo stesso telo, alimentato da un sistema di riscaldamento mediante l’utilizzo di due lampade alogene di grosso wattaggio, aveva la funzione di riscaldare l’ambiente, mentre il riciclo dell’aria era assicurato da un impianto di tubi in alluminio collegato a tre ventilatori, uno dei quali destinato all’immissione di aria e due per il tiraggio forzato. I due impianti, di riscaldamento ed areazione, erano comandati attraverso un rilevatore elettronico di temperatura ad impulsi e un sistema di attivazione/spegnimento ad orario.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, mentre il giovane, dopo le formalità di rito, come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, è stato ristretto presso la propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.