Il Benevento rischia grosso ma riesce a tornare dal Liberati di Terni con un risultato positivo. Finisce 2-2 la sfida con la Ternana, che era riuscita a passare due volte in vantaggio nel primo tempo per poi essere però subito riacciuffata dalla squadra di Stellone. Due errori clamorosi sui calci piazzati avevano gelato i giallorossi al 7′ e al 32′ con Mantovani e Coulibaly bravi a sfruttare una dormita collettiva del reparto difensivo sannita. Prima Acampora, con un sinistro chirurgico, e poi Tello, nel finale di frazione con un colpo di testa perentorio, avevano condannato però riacciuffato le Fere. Nella ripresa, dopo un primo quarto d’ora di marca giallorossa, la Ternana prova a salire in cattedra e a portare a casa l’intera posta in palio ma viene fermata da due pali e una traversa che evitano al Benevento guai peggiori. I giallorossi restano in zona retrocessione con 28 punti, agganciati però dalla Spal che ha vinto contro il Cittadella.

Marcatori: 7′ Mantovani (T), 20′ Acampora (B), 32′ Coulibaly (T), 46′ Tello (B)

TERNANA
Iannarilli; Coulibaly (85′ Paghera), Sorensen, Palumbo, Falletti (68′ Capanni), Mantovani, Di Tacchio (68′ Proietti), Partipilo, Diakitè, Cassata (62′ Bogdan), Corrado (62′ Martella).
A disp.: Krapikas, Vitali, Mazzarani, Ferrara, Onesti, Koffi, Agazzi.
All. Cristiano Lucarelli

BENEVENTO
Paleari; Letizia, Acampora, Karic, Tello, Improta, Foulon, La Gumina (78′ Nwankwo), Viviani (62′ Schiattarella), Tosca, Leverbe.
A disp.: Manfredini, Lucatelli, Kubica, Farias, Jureskin, Agnello, Carfora, Pastina, Koutsoupias, Capellini.
All. Roberto Stellone

Ammoniti: Karic (B), Cassata (T), Acampora  (B), Martella (T), Schiattarella (B), Foulon (B), Diakitè (T)

Arbitro: Federico Dionisi di L’Aquila.
Assistenti: Domenico Rocca di Catanzaro e Federico Longo di Paola.
Quarto Ufficiale: Adolfo Baratta di Rossano.
Var e Avar: Aleandro Di Paolo di Avezzano e Oreste Muto di Torre Annunziata.