Il Benevento non va oltre il pareggio (1-1) al San Vito-Marulla contro il Cosenza. I giallorossi erano riusciti a passare in vantaggio al 31′ del primo tempo grazie a un calcio di rigore procurato e trasformato da Camillo Ciano. La squadra di Cannavaro non è riuscita ad affondare il colpo né a rendersi pericolosa dalle parti di Micai e ha pagato tutto a caro prezzo nel finale, quando Vaisanen ha preso in controtempo tutta la difesa deviando in rete sugli sviluppi di un corner dalla sinistra. Una doccia gelata per Improta e compagni che già pregustavano il ritorno alla vittoria contro l’ultima in classifica. Nel recupero l’occasione capita sui piedi del nuovo entrato Farias che però si fa ipnotizzare da Micai. Il Benevento ha ora un solo punto di vantaggio sulla zona play out e sabato ospiterà il Genoa al Ciro Vigorito per un appuntamento tanto difficile quanto delicato.

Marcatori: 31′ su rig. Ciano (B), 89′ Vaisanen (C)

COSENZA
Micai; Rispoli (77′ Zilli), Brescianini (56′ Merola), Kornvig (70′ D’Urso), Larrivey (77′ Cortinovis), Meroni, Vaisanen, Nasti, Martino (56′ La Vardera), Florenzi, Voca.
A disp.: Lai, Marson, Rigione, Brignola, Venturi, Prestianni.
All. William Viali

BENEVENTO
Paleari; El Kaouakibi, Karic (93′ Forte), Glik, Improta, Foulon, La Gumina (70′ Nwankwo), Schiattarella, Ciano (82′ Farias), Veseli, Koutsoupias (82′ Kubica).
A disp.: Manfredini, Thiam Pape, Agnello, Basit, Perlingieri, Pastina, Sanogo, Capellini.
All. Fabio Cannavaro

Ammoniti: Foulon (B), Nasti (C), Meroni (C), Voca (C), La Vardena (C)

Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara.
Assistenti: Valerio Colarossi di Roma 2 e Edoardo Raspollini di Livorno.
Quarto Ufficiale: Claudio Petrella di Viterbo.
Var e Avar: Valerio Marini di Roma 1 e Vito Mastrodonato di Molfetta.