Quarta vittoria in trasferta, sesta in campionato per il Benevento che passa 2-1 a Cagliari e allontana ulteriormente la zona retrocessione, distante ora ben 10 punti. Giallorossi in svantaggio alla Sardegna Arena dopo 20 minuti a causa della deviazione sotto misura di Joao Pedro sul colpo di testa di Pavoletti. In tre minuti, però, i giallorossi riescono a ribaltare tutto. Penalizzati dal var e da diversi errori in zona offensiva, Schiattarella e compagni salgono in cattedra tra il 40′ e il 43′ firmando le due reti che valgono tre punti. Apre Sau, che sfrutta un lancio millimetrico del regista e brucia Cragno; poi è il turno di Tuia, abile a staccare di testa e a tradurre in gol il cross di Improta. Nella ripresa la Strega ha diverse occasioni per allungare e rischia poco. Successo meritato e occhi puntati adesso sulla sfida interna con l’Atalanta in programma sabato alle ore 15. 

CAGLIARI

Cragno; Zappa, Walukiewicz, Ceppitelli (77′ Pisacane), Tripaldelli (68′ Simeone); Nandez, Marin, Caligara (46′ Sottil); Nainggolan (81′ Pereiro), Joao Pedro; Pavoletti. All. Di Francesco

BENEVENTO

Montipò; Improta, Tuia (89′ Maggio), Glik, Barba; Hetemaj (89′ Dabo), Schiattarella, Ionita; Insigne (72′ Foulon), Sau (76′ Caprari); Lapadula (76′ Di Serio). All. F. Inzaghi

Ammoniti: Schiattarella (B), Improta (B), Caprari (B), Sottil (C), Pisacane (C), Caligara (C)

Espulso: Nandez (C).

Marcatori: 20′ Joao Pedro (C), 41′ Sau (B), 44′ Tuia (B)