Quarta sconfitta nelle ultime cinque gare per il Benevento che viene sconfitto anche dalla Spal al Ciro Vigorito (1-2) e chiude la stagione regolare al settimo posto. La Strega sfiderà l’Ascoli nei quarti di finale play off in gara unica da giocare in trasferta, al Cino e Lillo Del Duca. Un’altra serata amarissima per gli uomini di Caserta, ancora una volta senza gioco e senza idee, sovrastati da una Spal che non aveva più nulla da chiedere al campionato. Gli estensi hanno colpito ben tre legni nel primo tempo per poi trovare il gol a un passo dall’intervallo con un colpo di testa di Finotto. A inizio ripresa Lapadula riesce a segnare l’1-1 al termine di un’azione caparbia, ma quattro minuti più tardi è ancora Finotto a depositare in rete per il 2-1 che decide la partita. Inutile e per larghi tratti debole la risposta dei giallorossi che non riescono a trovare il 2-2 uscendo tra i fischi dei propri tifosi. Appuntamento fissato per venerdì sera, quando di fronte ci sarà la squadra più in forma del campionato. Al Del Duca bisognerà necessariamente vincere per staccare il pass che dà accesso alla semifinale.

 

BENEVENTO
Paleari; Acampora (58′ Ionita), Elia (58′ Letizia), Tello, Lapadula, Petriccione (58′ Farias), Foulon (78′ Masciangelo), Insigne (78′ Brignola), Viviani, Pastina, Barba.
A disp.: Muraca, Manfredini, Calò, Vogliacco, Improta, Sau, Talia.
All. Fabio Caserta

SPAL
Thiam; Esposito, Mancosu, Capradossi, Finotto (69′ Colombo), Mora (79′ Da Riva), Vicari, Dickmann, Pinato (89′ Crociata), Celia (69′ Tripaldelli), Latte Lath (79′ Vido).
A disp.: Alfonso, Pabai, Melchiorri, Zuculini, Almici, Nador, D’Orazio.
All. Roberto Venturato

Ammoniti: Celia (S), Mora (S), Capradossi (S), Viviani (B).

Arbitro: Antonio Giua di Olbia.
Assistenti: Luigi Lanotte di Barletta e Marco Ceccon di Lovere.
Quarto Ufficiale: Adolfo Baratta di Rossano.
Var e Avar: Daniele Minelli di Varese e Pietro Dei Giudici di Latina.

Marcatori: 46′, 51′ Finotto (S), 47′ Lapadula (B)