mensa-scolasticaDopo le proteste e l’esposto di Altrabenevento, il sindaco annuncia l’inizio del servizio mensa per lunedì 16 novembre. Moschella lo smentisce e avvisa, informalmente, che la fornitura dei pasti non comincerà prima del 23 novembre.

“Martedì sera, subito dopo il comunicato di Altrabenevento che annunciava l’invio di un esposto alla Autorità Nazionale Anticorruzione sulla gara di appalto per la mensa scolastica che non è ancora cominciata dopo 40 giorni di ritardo, il sindaco ha dichiarato alla testata giornalistica NTR24 che il servizio comincerà lunedì prossimo 16 novembre.
Stamattina alcuni lavoratori iscritti al sindacato CUB, che secondo il contratto nazionale di lavoro devono essere assunti dalla ditta che subentra alla Ristorò, hanno chiesto inutilmente d’incontrare il sindaco per avere informazioni ufficiali in proposito. Dopo varie ore di attesa, hanno invece incontrato solo il dirigente Giuseppe Moschella il quale ha comunicato che il servizio di certo non comincerà lunedì prossimo, come annunciato dal sindaco, ma probabilmente avrà inizio il 23 novembre, con un affidamento ancora temporaneo all’Associazione Temporanea di Impresa, costituita dalle ditte GLM Srl e Global Service Srl con centro di cottura ad Atripalda (Avellino).
Moschella nel corso dell’incontro con i lavoratori ha ribadito, come più volte sostenuto dalla Ristorò, la ditta della famiglia Barretta, che tutti i disagi al servizio sono stati causati dal presidente di Altrabenevento, Gabriele Corona che ha manipolato e strumentalizzato i lavoratori e i genitori.
Nessun comunicato, naturalmente, è stato emesso dal Comune di Benevento o dal sindaco il quale consente ancora che l’informazione ai cittadini sullo scandaloso servizio di mensa scolastica avvenga solo attraverso indiscrezioni del comandante Moschella.”