telesiaSpettacolo agonistico assicurato da grandi numeri. Sono 2600, infatti, gli atleti partecipanti alla X edizione del Trofeo Città di Telesia, gara podistica internazionale sui 10 chilometri tra gli appuntamenti di più grande interesse dell’atletica italiana. E si va oltre ogni pronostico. Sono numeri eccezionali quelli che accompagnano il decennale dell’evento sportivo organizzato dall’ASD Running Telese Terme con il patrocinio di enti istituzionali e sportivi, affiancato da prestigiosi sponsor e dalla ‘grande macchina’ del volontariato.
Inserito nel calendario Aims (Association of International Marathons and Distance Races) che riconosce le 320 manifestazioni podistiche più importanti del mondo, disputate in 95 Nazioni, quest’anno il Trofeo Città di Telesia, in programma domenica 19 giugno a Telese Terme, rappresenterà anche la quarta e ultima tappa del “neonato” Trofeo delle Tre Province Campane, circuito di quattro gare che coinvolge altrettante cittadine appartenenti alle province campane di Napoli, Caserta e Benevento. Alla classica gara Internazionale IAAF-FIDAL di 10 km si aggiunge la nuova competizione sulla stessa distanza e sotto l’egida UISP. Una gara nella gara.
L’alta qualità organizzativa dell’ASD Running Telese Terme è stata ampiamente e giustamente lodata nella conferenza stampa di presentazione svoltasi sabato mattina nella sala convegni ‘Mario Liverini’ della Mangimi Liverini S.p.A. brillantemente moderata dal giornalista sportivo Michele Marescalchi, affiancato dalla ‘voce ufficiale’ del Trofeo Città di Telesia, Marco Cascone.
Una conferenza stampa di presentazione trasformata in una vera e propria festa dello sport. Platea folta, con rappresentanti istituzionali, sportivi e top runner. In apertura i saluti istituzionali formulati da Gianpaolo Bruno, sub-commissario al Comune di Telese Terme, che ha avuto parole di elogio per la forte vocazione sociale dell’azienda Liverini, manifestando la vicinanza della Città di Telese Terme a questo grande evento e plaudendo alla Running e ai suoi volontari per l’impegno nel promuovere i valori della solidarietà sociale.
Un progetto sportivo, quello della Running, in cui l’azienda ha creduto sin dall’inizio, come ha evidenziato il Presidente Filippo Liverini nel suo intervento. Soffermandosi sul brillante risultato raggiunto in termini di partecipazione ha quindi evidenziato come negli anni all’evento si siano accostate altre realtà imprenditoriali su impulso di Confindustria, parlando anche dell’adesione di Coldiretti. Un risultato strepitoso, ha continuato, invitando a un ulteriore sforzo le amministrazioni, gli operatori e gli albergatori, affinché eventi di tale spessore siano affiancati da standard che possano realizzare un turismo di qualità a beneficio del territorio.
Mario Collarile (CONI Benevento) sulla scia delle parole di Liverini ha ulteriormente evidenziato come il Trofeo non sia solo una gara sportiva, ma un’opportunità da cogliere tutti insieme per costruire il futuro.
Marco Piscopo (FIDAL Campania) in riferimento ai numeri registrati in questa edizione del Trofeo ha parlato di grande attenzione nei riguardi della manifestazione, del valore aggregativo dello sport e del sicuro eccellente risultato tecnico.
La misura dell’emozione suscitata dai grandi numeri è stata data dall’intervento del Presidente della Running Tiziano D’Onofrio, che oltre allo strepitoso risultato, riferendosi al percorso podistico, ha parlato del passaggio nel verde scenario delle Terme, e di come il Trofeo rientri anche nella tappa di Corrisannio 2016. Un ringraziamento l’ha rivolto, in chiusura, anche all’esercito dei volontari.
Alfonso De Nicola, medico sportivo del Napoli, evidenziando la lungimiranza imprenditoriale dell’azienda Liverini ha fatto riferimento alle bellezze territoriali legate al benessere e alla salute, sintetizzando il suo pensiero in due espressioni chiave: l’unione fa la forza e lo sport è salute.
Nell’ambito della presentazione l’azienda Liverini ha fatto dono alle autorità presenti e ai relatori di una ‘targa-pettorale’ personalizzata, poi consegna dei pettorali per i top runner.
Tra i 2600 partecipanti al Trofeo Città di Telesia 2016: Rosaria Console, Laila Soufyane, Deborah Toniolo, Cusma Piccione Elisa e la keniana Murigi Lucy Wambu (per le donne); tra gli uomini, il già campione italiano dei 10000 mt Domenico Ricatti insieme a Iannelli, Santoro, Soprano, Iannone e la pattuglia africana guidata dai due favoriti quali Paul Kariuki Mwangi e Edwin Melly (Ken) e Robert Chemonges (Uga).

Appuntamento dunque alle ore 19,00 in viale Europa per lo ‘start’. Dopo aver attraversato di corsa la cittadina termale e le sue ‘bellezze’, sarà il momento di ‘incoronare’ i vincitori nel verde scenario delle Terme telesine.