Quella di Massimo Coda è sicuramente la telenovela di questo mese di gennaio. Si sfoiglia la margherita. Resta o va via. Da ieri la situazione dell’attaccante è cambiata di nuovo. Il Frosinone che aveva fatto un sondaggio qualche settimana fa per poi lasciar cadere ogni discorso perchè la richiesta d’ingaggio (triennale), era stata ritenuta troppo alta, dopo aver perso Moncini, Moreo, La Mantia e Donnarumma, ci ha ripensato ed ha rilanciato una nuova offerta all’attaccante di Cava de’ Tirreni. Dunque, la trattativa è ripresa. Coda e il Frosinone si sarebbero avvicinati molto, con i ciociari che hanno iniziato a parlare anche con il Benevento che giustamente non lo cede gratis ed ha chiesto una contropartita che potrebbe essere tecnica o economica. Difficile dire come andrà a finire, ma sta di fatto che si sta trattando e di conseguenza non è escluso nemmeno un clamoroso scambio con un vecchio pupillo dei giallorossi o diversamente la cessione dietro corresponsione di un lauto versamento. A far cambiare le cose il rilancio economico dei ciociari, ma anche l’arrivo di Moncini che ha fatto capire a Coda che il posto non è più sicuro e che i programmi della società alla luce della sua risposta negativa di fronte all’offerta sono radicalmente cambiati. Sono storie di vita e leggi di mercato. E’evidente che a questo punto il giocatore e il suo management non sono più così sicuri di attendere fino a giugno per poi legarsi al Monza di Galliani e Berlusconi che chiaramente vuole prenderlo a parametro zero e quindi alla luce di ciò sarebbe propenso a sborsare bei quattrini per un contratto di tre anni, probabile che sia l’ultimo della carriera di calciatore professionista, considerata l’età. E’evidente che il Benevento se dovesse partire Coda per Frosinone senza contropartita tecnica e visto che anche Armenteros è in lista di sbarco anche se per lui non ci sono al momento offerte concrete a parte la pista per ora tenue cinesi, dovrebbe prendere un altro attaccante. Vedremo quali saranno gli sviluppi, di sicuro fino alla conclusione del mercato possiamo aspettarci qualsiasi tipo di sorpresa…