11391788_1024909444187550_8604600093320748631_nL’estate di Non più Leonia è ricca di appuntamenti finalizzati a formare ‘piccoli ricicloni’. 

Con la chiusura delle scuole, il centro del riciclo e del riuso Non più Leonia di San Salvatore Telesino, nato grazie sostegno della Fondazione con il Sud, apre le porte al Summer Eco Camp, un campo estivo basato sul riciclo che adotta come strumenti educativi il gioco e la creatività. 

L’idea di Non Più Leonia è di riuscire a portare l’iniziativa anche in altri comuni con lo scopo di sensibilizzare bambini e ragazzi sul tema dei rifiuti, con particolare riferimento alla raccolta differenziata, al riciclo, recupero e riduzione dei rifiuti, attraverso un consumo attento dei beni e una spesa consapevole, ovvero attraverso quei comportamenti utili alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio nel quale viviamo.

Responsabilizzare i ragazzi al problema dei rifiuti significa iniziare presto un processo di educazione a comportamenti consapevoli e rispettosi dell’ambiente e della natura. Educare un bambino vuol dire avere nel futuro un adulto rispettoso del territorio in cui vive. Ecco perché, in un contesto in cui sono ancora molto diffusi comportamenti dannosi per l’ambiente (come l’abbandono o la mancata differenziazione dei rifiuti) è importante rivolgersi ai bambini per riuscire a coinvolgere le famiglie a una maggiore sensibilità.

Dopo le prime settimane nel centro di San Salvatore Telesino e la partecipazione a giornate ambientali come quella promossa dal gruppo informale Natura 2.0 ‘Riprendiamoci Monte Pugliano’, il Summer Eco Camp fa tappa nella scuola dell’infanzia di San Lorenzello grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale del paese titernino verso le tematiche ambientali e alla collaborazione con la Coopertiva Sociale Social Lab76.