DSC01561E’ veramente stata una settimana all’insegna della Cultura della Legalità: ancora una volta, l’Arma dei Carabinieri di Montesarchio ha continuato nella sua azione di promozione e formazione delle nuove leve: nella giornata di lunedì, infatti, il Comandante della Stazione Carabinieri di Cautano, Maresciallo Capo Raffaele Panella, ha tenuto una conferenza alla presenza di circa 60 allievi, dell’Istituto Comprensivo Abbamondi di Tocco Caudio. Poi, precisamente il mercoledì, è toccato al Comandante della Stazione Carabinieri di San Leucio del Sannio, Maresciallo Capo Vincenzo Solla, incontrare gli 80 alunni del locale Istituto Comprensivo Settembrini. Infine, a Montesarchio il Comandante della Stazione Carabinieri, Luogotenente Marino Di Cicco, si è intrattenuto con altrettanti (80) alunni della Scuola Media Gentile, ubicata in via D’Alessio. Il progetto, come ormai noto, è coordinato su tutto il territorio sannita dal Comando Provinciale Carabinieri di Benevento, al preciso fine di sensibilizzare, risvegliare e formare le coscienze delle giovani leve sulle diverse tematiche del vivere civile, sui pericoli e sulle conseguenze negative di una distorta concezione della società. Nel corso dell’incontro si è dato, come oramai noto, ampio spazio alla Legalità ed alle sue devianze: pirateria stradale, dipendenze da alcool e droghe, bullismo, stalking, violenza negli stadi, computer-crimes, rispetto dell’ambiente.Ed i ragazzi, ancora una volta, hanno risposto all’appuntamento con vivo e partecipato interesse: la discussione, avvenuta alla presenza del corpo docente è stata interattiva, attesa la concretezza e l’attualità degli argomenti trattati. In conclusione, la ‘digressione’ sull’Arma dei Carabinieri, la sua storia, le sue funzioni, la sua organizzazione ed il suo ruolo nel contesto delle Istituzioni democratiche.