mensa-300x225[1]Il merito alla questione mensa, il Sindaco ha convocato per oggi, martedì 31 marzo una riunione con il Dirigente dell’ASL BN 1, unitamente a tutti i Dirigenti dei plessi Scolastici interessati, al fine di concordare una soluzione per la mensa scolastica.

Nel frattempo Giuseppe Moschella ha inviato una nota nella quale si legge: “Preso atto della vostra nota prot.27623, datata 27 marzo 2015, avente ad oggetto: “Verbale di sopralluogo per verifica prodotti di ristorazione scolastica ditta Ristorò s.r.l. zona ASI AZ5 Ponte Valentino – riscontro e chiarimenti”, e della vostra nota prot.27515/15, datata 27 marzo 2015, avente ad oggetto: “Istanza di revoca/annullamento in autotutela del provvedimento sindacale di sospensione precauzionale del servizio mensa scolastica comunale, prot.n.26652 del 25/03/2015”, si comunica che questo Settore Servizi al Cittadino ritiene opportuno procedere ad ulteriori accertamenti.

 Pertanto, con nota prot. 27628/15, del 28 marzo 2015, che si allega, è stata trasmessa al Settore Territorio Ambiente la vostra nota prot. 27515/15, datata 27 marzo 2015, al fine di conoscere se effettivamente l’autocertificazione allegata è esaustiva per il riconoscimento dell’agibilità dei locali in cui si effettuano le lavorazioni per il servizio mensa scolastica.

 Con determinazione dirigenziale n.265 del 28 marzo 2015, che si allega, è stato determinato di nominare un professionista nutrizionista, il Dott. Quirino Tirelli, con l’incarico di esaminare la nota della ditta Aia, datata 27.03.2015, con allegata scheda tecnica e di svolgere tutti gli accertamenti ritenuti utili al fine di verificare se i bocconcini di filetto di pollo Nagghy marca Aia, con indicazioni di “surgelato già cotti”, rinvenuti nel corso di sopralluogo dalla Polizia Municipale in data 26 marzo 2015 nei depositi frigoriferi di codesta ditta Ristorò, con sede operativa in via Ponte Valentino Zona ASI Z5, è un alimento da ritenersi precotto surgelato o semplicemente surgelato, in quanto se fosse un precotto surgelato sarebbe espressamente vietato dall’art.7 del capitolato speciale di appalto che dispone: “… non è consentito l’uso dei prodotti congelati e di precotti surgelati … L’utilizzo dei quali comporta la risoluzione ispo facto del contratto …”.

 Lo stesso professionista dovrà accertare, inoltre, se il succitato prodotto Nagghy è lo stesso prodotto a cui fa riferimento l’etichetta di bocconcini di pollo allegata ad un comunicato stampa dell’associazione altrabenevento datato 28 marzo 2014, verificandone l’effettiva provenienza da codesta ditta e relativo ad un pasto del servizio mensa scolastica.

 Il nutrizionista dovrà, infine, relazionare sull’idoneità di tali prodotti per l’alimentazione dei bambini delle scuole primarie, siano essi precotti surgelati o solo semplicemente surgelati.

 In attesa di ricevere gli esiti degli ulteriori accertamenti richiesti, vista la determinazione dirigenziale n. 266 del 28 marzo 2015, che si allega, si dispone la sospensione del servizio mensa scolastica dalla data odierna sino al 3 aprile 2015.

 Avverso il presente provvedimento è possibile ricorre nel termine di gg.60 al TAR Regione Campania.

 Responsabile del procedimento Dott.ssa Caterina Vitagliano del Settore Servizi al Cittadino.

 Si dispone la notifica del presente provvedimento all’Amministratore Unico della Ristorò srl, dott. Mariarosaria Favino e al Sindaco del Comune di Benevento, Ing. Fausto Pepe”.