Buone notizie per l’allenatore biancazzurro Zauri che avrebbe avuto dal patron Sebastiani i famosi dieci giorni. In caso di risultati negativi dovrà lasciare la panchina. Del resto non è un caso che sabato scorso in tribuna è stato notato Roberto Stellone. Contro il Benevento saranno recuperati il portiere Fiorillo assente contro lo Spezia e sicuramente sarà utilizzato tra i titolari al posto di Zappa Matteo Ciofani che coi liguri era andato in panchina perchè non al meglio a causa di un attacco febbrile. Problemi d’abbondanza, invece, a centrocampo per il Pescara. Busellato, l’ex Memushaj, Pepin Machin e l’ex azzurro Palmiero sono in corsa per tre maglie. E’probabile comunque che quest’ultimo ritrovi la maglia da titolare anche se non si sa chi sarà il sacrificato. Per il resto scelte che sembrano fatte da Zauri e che sono obbligate in attacco dove sta iniziando a pesare l’assenza del forte attaccante Tumminiello operato ai legamenti crociati del ginocchio e che era il vero trascinatore. Al suo posto spazio al possente Brunori l’anno scorso in serie C ad Arezzo. La parola d’ordine che circola nella squadra è riscatto e l’occasione propizia è rappresentata proprio dalla sfida contro la capolista Benevento.