testata Gigi di Fiore2Per il ‘Maggio dei Libri 2015’ la libreria ‘Controvento’ di Telese Terme organizza un incontro con Gigi di Fiore  domani, venerdì 29 maggio, alle ore 18.00, per la presentazione del suo ultimo libro ‘La Nazione napoletana Controstorie borboniche e identità suddista’, edito da Utet.

Il libro
Dopo ‘I vinti del Risorgimento’, in ‘La Nazione napoletana’ (Utet http://www.utetlibri.it/libri/ la-nazione-napoletana/ ‎) Gigi Di Fiore ritorna sui nodi non sciolti di quello che è stato il Risorgimento al Sud: alla scoperta di che cosa significa oggi richiamarsi a un’identità ‘suddista’, termine che l’autore libera da ogni connotazione negativa, rivalutando le radici culturali e storiche del Meridione. Per comprendere, una volta per tutte, che cosa è andato perduto con la nascita del Regno d’Italia.

Gigi Di Fiore è uno storico, già redattore al ‘Giornale” ed inviato del ‘Mattino’ di Napoli (Premio Saint-Vincent per il giornalismo nel 2001; Premio Pedio per la ricerca storica; Premio Guido Dorso per gli studi sul Mezzogiorno).
Nelle sue pubblicazioni si occupa prevalentemente di criminalità organizzata e di Risorgimento in relazione ai problemi del Mezzogiorno. Tra le sue opere: ‘1861 Pontelandolfo e Casalduni: un massacro dimenticato’ (1998), ‘La camorra e le sue storie’ La criminalità organizzata a Napoli dalle origini alle ultime guerre’ (2005), ‘I vinti del Risorgimento. Storia e storie di chi combatté per i Borbone di Napoli’ (2005, 2014), ‘L’impero. Traffici, storie e segreti dell’occulta e potente mafia dei Casalesi’ (2008), ‘Gli ultimi giorni di Gaeta. L’assedio che condannò l’Italia all’unità’ (2010), ‘Controstoria dell’unità d’Italia. Fatti e misfatti del Risorgimento’ (2010) e ‘Controstoria della Liberazione. Le stragi e i crimini dimenticati degli Alleati nell’Italia del Sud’ (2012).