SONY DSCAncora controlli a tutto campo, effettuati nella nottata di ieri, dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio e diretti a contrastare l’illegalità in tutte le sue sfaccettature: nel week-end appena trascorso, infatti, si è svolto un servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto impegnati i Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni del territorio caudino.

I Carabinieri hanno effettuato verifiche a soggetti residenti ed in transito, al preciso scopo di intercettare persone di interesse operativo, nonché prevenire/reprimere reati predatori, in particolare furti e rapine all’interno di abitazioni ed esercizi commerciali.

Complessivamente, 59 i veicoli e 87 le persone controllate, 25 le perquisizioni personali effettuate.

Nel dettaglio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato in stato di libertà un uomo di Arpaia, 50enne, nullafacente, incensurato che, controllato alla guida della propria autovettura, è stato trovato in possesso di n. 6 stecche di tabacchi lavorati esteri, varie marche, per un peso complessivo pari a kg 1,504, occultate all’interno di uno zaino riposto sotto il sedile di guida (perquisizione personale negativa; tabacchi sottoposti a sequestro).

La Stazione Carabinieri di Ceppaloni, invece, ha deferito un 20enne del posto, operaio, pregiudicato che, controllato alla guida del proprio motociclo, è stato trovato in possesso di n. 1 coltello a scatto, dalla lama lunga cm 10, occultato all’interno del cassetto porta-oggetti del veicolo (perquisizione personale negativa; arma sottoposta a sequestro).

La Stazione Carabinieri di Airola, infine, ha proceduto nei confronti di un 45enne operaio, pregiudicato locale che, controllato alla guida della propria autovettura, è risultato privo di patente, revocatagli nell’ottobre 2010, nonché sprovvisto della prescritta copertura assicurativa rca (perquisizione personale negativa; veicolo sottoposto a sequestro).

Nel corso dello stesso servizio, sono stati altresì segnalati alla competente autorità amministrativa, quali assuntori di stupefacenti, ai sensi dell’art. 75 dpr 309/90 e successive modifiche: un 20enne, da Moiano, disoccupato, incensurato il quale, controllato dai Carabinieri di Airola, a piedi, per le vie di quel centro, è stato trovato in possesso di modica quantità di hashish, confezionato in spinello, occultato nelle tasche degli indumenti.

Nello stesso frangente, i colleghi di Cautano, hanno intercettato un 35enne da Campoli del Monte Taburno, operaio, pregiudicato, anch’egli a piedi, per le vie di quel centro, trovato in possesso di grammi uno di hashish, occultato nelle tasche degli indumenti.

Infine, i Militari di Vitulano intervenivano nei confronti di 3 giovani della valle, un 36enne e un 18enne di Foglianise, un 19enne di Vitulano, controllati, a bordo dell’autovettura del primo e trovati in possesso di complessivi grammi 7,50 di hashish, occultato nelle tasche degli indumenti (veicolo sottoposto a fermo amministrativo in quanto il conducente privo di patente di guida, ritiratagli nel marzo scorso).

In ciascuna circostanza lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Concludendo, otto in totale, le proposte al questore per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio: sei rumeni (di cui quattro donne), tutti domiciliati in Napoli, zona Forcella, nullafacenti e pregiudicati, controllati dai Carabinieri di Airola e due intercettati dai colleghi di Dugenta, senza fissa dimora, originari del Ciad, nullafacenti, incensurati.

In ambo le circostanze, i fermati, notati aggirarsi, con fare sospetto, in prossimità delle attività commerciali, non hanno fornito giustificazioni circa la loro presenza, date le circostanze di tempo e di luogo.