“Nel corso dell’audizione tenutasi presso la VIII Commissione permanente del Senato “Trasporti, Lavori Pubblici, Infrastrutture e Telecomunicazioni” con i vertici di RFI nell’ambito dell’esame dell’atto del Governo recante “Individuazione interventi infrastrutturali – dl Sblocca Cantieri” è stato sottolineato che nel corso di questo anno saranno appaltati tutti i lotti della Napoli-Bari, e quindi apertura di cantieri, come ribadito anche dalla Sen. Ricciardi che ringrazio per le considerazioni avute nei miei confronti”. Ad affermarlo è Fernando Errico, delegato del Presidente De Luca sulla Napoli-Bari. “In queste ore sto ricevendo tanti altri attestati di stima e di auguri di buon lavoro per la delega che mi è stata conferita ed a tutti ringrazio. Aggiungo che sarà mio dovere morale, civico e politico mettere in campo una forte sinergia istituzionale di collaborazione per un’opera infrastrutturale indispensabile per dare ai sanniti quel futuro migliore che meritano. Una massima disponibilità alla collaborazione tra tutti i soggetti, nell’interesse del territorio, per una infrastruttura che collegherà i principali poli industriali del Sud Italia. Nel nostro Sannio si vedono già i cantieri di questa grande opera infrastrutturale strategica con 4 lotti che sono in fase di avanzata esecuzione Napoli-Cancello, Cancello-Frasso Telesino, Frasso Telesino-Telese Terme e Apice-Hirpinia, mentre gli ulteriori 2 lotti Telese-San Lorenzo Maggiore e San Lorenzo Maggiore-Vitulano sono già stati appaltati. Il collegamento  delle aree interne – conclude Fernando Errico – sarà un ulteriore punto di forza dell’opera che si configura come asse portante di interconnessione tra il Mar Tirreno, l’Adriatico e lo Ionio. “