Con 173 eventi inseriti nella banca dati del Centro per il libro e la lettura, anche la Campania partecipa attivamente a Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole, la campagna del Centro per il libro e la lettura nata da un Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i beni e le attività culturali, in collaborazione con #ioleggoperché, che dal 22 al 27 ottobre 2018 colora l’Italia con oltre 1800 appuntamenti di lettura a voce alta nelle classi, anche grazie alla partecipazione di autori, attori e volontari in veste di lettori. Tre i filoni tematici proposti quest’anno, ai quali insegnanti e studenti stanno aderendo o ispirandosi: Lettura come libertà; 2018 Anno europeo del Patrimonio culturale; 200 anni: buon compleanno Frankenstein!.

Ecco una selezione degli incontri: la lista completa delle iniziative organizzate in Campania è consultabile nella banca dati sul sito di Libriamoci, all’indirizzo
http://www.libriamociascuola.it/II/sl/gestore.php?var0=sl&var1=4-appuntamenti®ione=15

Il sentiero delle parole
Dal 22 al 27 ottobre – Cerreto Sannita (BN), Istituto “Carafa Giustiniani”, Piazza Luigi Sodo 2 Gli uomini sono le uniche creature a cui è stato dato il dono della “parola”. Nell’antichità gli esseri umani, consapevoli della loro unicità, narrano miti per celebrare la nascita del mondo attraverso la parola. In questo periodo della storia dell’umanità creare con le parole era ritenuta la forma di “creazione” per eccellenza e le si attribuiva un carattere sacro poiché ripeteva il primo “fare” in assoluto: la creazione del mondo per opera degli dei. Il nostro istituto consapevole dell’importanza della parola nella formazione del pensiero delle giovani generazioni ha progettato un sentiero di analisi e riflessioni che coinvolge tutti e tre i temi proposti da “Libriamoci”: lettura come libertà: anno europeo del patrimonio culturale: Mary Shelley (scienza e fantascienza). I percorsi sono elaborati in base ai diversi settori che compongono il nostro istituto: economico, tecnologico, artistico, musicale. Nello specifico il settore economico si occupa della Costituzione europea, il settore tecnologico di Mary Shelley: scienza e fantascienza: il settore artistico e musicale della valorizzazione culturale del nostro territorio. I percorsi si concluderanno con un laboratorio di lettura, attraverso un gioco dell’oca a grandezza naturale, che sintetizzerà tutte le parole o “pepite”, come dice uno dei lettori di Italo Calvino nel metaromanzo Se una notte d’inverno un viaggiatore, incontrate durante le letture.
Referente: Claudia Iesce

Leggere, prima che divertente… è un atto di libertà
Dal 23 al 27 ottobre – San Giorgio del Sannio (BN), Liceo Scientifico “Virgilio”, Via S. Antonio 10  I ragazzi leggeranno testi, liberamenti scelti, che avranno come tema principale l’importanza della lettura come strumento di libertà. I loro interventi saranno intervallati dalla lettura dei seguenti testi: il Testo della Costituzione Italiana, On Liberty di Stuart Mill, Libertà J. Berlin. I momenti di lettura verranno realizzati per classi aperte, per classi parallele oppure con le classi dell’Istituto Comprensivo ‘Montalcini’ di San Giorgio del Sannio, al fine di dimostrare che la lettura è un vero atto di libertà che unisce ragazzi di diversa provenienza, età e cultura.
Referente: Angela La Franceschina, Susanna Colucci, Annarita Olivieri

… E raccontaci una storia 4!
Dal 23 al 27 ottobre – Montesarchio (BN), I.C. “Primo Montesarchio”, Via Giacomo Matteotti 1
Leggere in libertà: durante i giorni dedicati alla manifestazione, lo scopo dell’istituto è di avvicinare tutti al piacere di leggere. Nei giorni dal 23 al 27 ottobre nelle diverse classi la lettura di un buon libro, scelto liberamente dal gruppo, sarà l’obiettivo fondamentale. Gli alunni si sposteranno anche presso la Biblioteca Comunale ‘Amicolibro’ per letture condivise: gli alunni più grandi leggeranno ai più piccoli. Gli scrittori invitati a partecipare offriranno, con le loro esperienze, una valida testimonianza di quanto sia fantastico il mondo delle parole e la curiosità di andarle a conoscere. Attività di animazione alla lettura attireranno l’attenzione, con fantasia e creatività, dei bambini più piccoli.
Referente: Maria Carmela Barone, Tecla Iervoglini.