Benevento per due giorni sarà la “capitale” del calcio italiano. I massimi dirigenti federali e non solo faranno tappa da queste parti. L’occasione sarà l’impegno della nazionale femminile dell’Italia che venerdì 8 novembre sarà di scena al Ciro Vigorito per affrontare la Georgia nella gara valida per le qualificazioni europee. Già dal giorno prima ci sarà l’arrivo di Gabriele Gravina, presidente della Figc che avrà una serie di incontri e parteciperà sempre giovedì alla riunione del direttivo della Lega B che si terrà eccezionalmente proprio nel capoluogo sannita presso la sede del Benevento Calcio. Ci sarà dunque questo tour sannita dove oltre a discutere di riforme e iniziative varie per il calcio nazionale e per quello cadetto che è in cerca di soluzioni nuove per sancire un rilancio definitivo d’immagine e economico, si parlerà anche d’altro. In particolare si sa che nel Sannio si sogna da sempre la venuta della nazionale maggiore. Si punta ad ospitarla per un evento minore, tipo un’amichevole contro una nazionale di seconda o terza fascia. Con Gravina i rapporti sono cordiali, tra l’altro negli anni 90 con il presidente federale che era al vertice del Castel di Sangro ci sono state anche operazioni di mercato. Al di là di questo aspetto appare ovvio che saranno determinanti il calore del pubblico, le strutture a disposizione e la sistemazione definitiva della questione agibilità del Vigorito. Insomma, Benevento si gioca una carta importante dove scenderà in campo anche lo stesso sindaco Clemente Mastella. Nel frattempo, comunque, c’è già la soddisfazione di avere per due giorni tutti i big del mondo pallonaro a Benevento quasi a voler sancire il magico momento che il capoluogo sannita sta vivendo.