Come ogni anno, anche in questo 2022 l’Archeoclub di Benevento celebra, il 25 ottobre, il suo “Giorno dei Sanniti” con un convegno di studi che, in questa occasione, sarà dedicato all’Arco di Traiano.

Di recente gli studi su questo monumento sono progrediti con nuove ricerche e pubblicazioni, così che, mai come in questo periodo, è intenso il rapporto dei beneventani con il monumento simbolo della città. Ciò ha avuto come riflesso una maggiore sensibilità verso i problemi di una corretta conservazione del monumento e di una sua migliore valorizzazione anche in prospettiva turistica. In questa direzione va anche il recente progetto del Ministero della Cultura, di far dichiarare Patrimonio dell’Unesco il percorso della via Appia. È ovvio che per Benevento questo significa far inserire nell’elenco del patrimonio il suo monumento più famoso: l’Arco che venne eretto, agli inizi del II secolo, per celebrare l’imperatore Traiano.

Il convegno vedrà la partecipazione sia di archeologi sia di studiosi del locale Archeoclub. Il programma prevede i seguenti interventi. Mauro MENICHETTI e Alfonso SANTORIELLO, docenti dell’Università degli Studi di Salerno, svolgeranno una relazione dal titolo LArco di Traiano: una scenografia del potere. Seguirà il Presidente dell’Archeoclub di Benevento, Francesco MORANTE, con un intervento su Il rapporto dellArco con la topografia urbana. A seguire sarà la volta di Maurizio CIMINO, docente di Storia dell’Arte, con una relazione dal titolo LArco siamo noi. Cronache di un tormentato rapporto con la comunità. Concluderà il convegno lo studioso di storia beneventana, Cesare MUCCI, che parlerà di Disegni e incisioni dellArco di Traiano nella Biblioteca Nazionale di Parigi.

Il convegno si terrà martedì 25 ottobre, a partire dalle ore 17:00, nella Club House della Fagianella ed è aperto a tutti. Le relazioni e le comunicazioni, come di consueto, saranno pubblicate nel prossimo Annuario dell’Archeoclub.