Anche per sabato pomeriggio lista degli assenti lunga per mister Inzaghi. A questo punto si può anche ufficializzare. Saranno ben sette. Ben quattro difensori: Antei, lo squalificato Volta, Tuia e Gyamfi e tre centrocampisti: Kragl, Schiattarella, Vokic. E’intuibile che in particolar modo nel settore centrale ed in quello arretrato si ritroverà con gli uomini contati il tecnico sannita anche se come noto può contare su una rosa ampia. In pratica ci saranno scelte di formazione quasi obbligate contro il Pordenone che paradossalmente forniranno stimoli in più perchè si vedranno all’opera elementi che sono stati utilizzati di meno. Incertezza sul modulo considerato che in molti prevedono un 4-4-2 per la penuria di centrali, ma non è detto perchè potrebbe esserci anche la conferma del 4-3-2-1 che ha consentito alla squadra di trovare maggiori equilibri e di valorizzare elementi come Roberto Insigne ora impiegato nel suo autentico ruolo. Ma veniamo ai dettagli. In difesa rientrerà Maggio con Barba e Caldirola centrali e Letizia spostato a sinistra. Qui come rincalzi ci saranno i baby Rillo e Pastina, visto che tutti gli altri sono indisponibili. A centrocampo invece si potrebbe puntare su Viola centrale con Del Pinto a destra ed Hetemaj a sinistra. Diversamente Inzaghi potrebbe scegliere per un centrocampo a due con Hetemaj e Viola puntando al 4-4-2 con Insigne a destra e Improta a sinistra. In avanti ballottaggio Moncini-Coda con Sau certo della conferma in entrambi i moduli. E’evidente del resto che la società vuole valorizzare in toto il proprio patrimonio che si chiama appunto Moncini.