Non ci sono annunci ufficiali, ma anche contro la Virtus Entella domenica pomeriggio si continuerà con il “discusso” modulo 4-4-2, anche se appare evidente che la squadra ha uomini per giocare diversamente. I dubbi di Inzaghi, invece, sono legati allo schieramento. A centrocampo il tecnico piacentino ha l’imbarazzo della scelta considerato che per attacco e difesa i giochi sembrano fatti. Davanti torna la coppia Coda-Sau con quest’ultimo più riposato ma sempre leggermente acciaccato. In difesa, invece, con Montipò tra i pali la linea difensiva sarà la solita con capitan Maggio, Antei, Caldirola e Letizia. Diverso il discorso a centrocampo dove con la conferma di Viola dovrebbe esserci anche il ritorno di Hetemaj che ha smaltito l’affaticamento al suo fianco. In pratica restano da assegnare le maglie per i due esterni. In corsa ci sono Insigne, Tello, Kragl e Improta. In pratica quattro elementi, anche se l’ex granata appare più staccato rispetto agli altri anche perchè finora, come del resto nella passata stagione, ha inciso ben poco. La logica visto che si gioca in casa e bisogna fare risultato sarebbe quella di Insigne a destra e Kragl in fiducia per il gol di Udine sull’out sinistro, ma in questo caso sarebbe un 4-2-4 puro ed allora appare evidente che potrebbe essere scelto Tello sulla fascia, anche se come diciamo da settimane è adattato e fuori ruolo, con ballottaggio che si ridurrebbe a Insigne e Kragl che tra l’altro hanno anche caratteristiche totalmente diverse ed è singolare che siano “accoppiati”. Il primo è un trequartista o una seconda punta truccata, l’altro un esterno da 3-5-2 o addirittura da 4-3-3. Al di là di queste considerazioni che farà l’allenatore nelle prossime ore visto che si gioca domenica pomeriggio, appare evidente che il match contro i liguri costituisce un altro test importante per trovare continuità ed equilibri giusti. Anche domenica sarà indisponibile Volta che non riesce ancora ad allenarsi regolarmente e sembra avere di nuovi problemi lo sfortunato Tuia che sarà valutato in queste ore dallo staff medico. Per quanto concerne Schiattarella, il programma predisposto prevede che si aggreghi ai compagni di squadra durante la prossima sosta in modo da essere disponibile per il match interno contro il Perugia.