Basta un gol di Tello al 22′ del primo tempo al Benevento per conquistare quella vittoria casalinga che mancava dall’ormai lontanissimo 28 agosto. Il colombiano, chiudendo alla perfezione una triangolazione con Farias, non ha lasciato scampo al portiere ospite Kastrati liberando la sua esultanza per il primo sigillo personale in questa stagione. La sofferenza non è mancata nella ripresa per gli uomini di Fabio Cannavaro, che tuttavia avrebbero potuto chiudere la sfida ben prima del concitato finale se solo Forte non si fosse fatto parare un calcio di rigore dallo stesso Kastrati. Nei minuti conclusivi decisive due parate (sull’ex Asencio e su Branca) di Nicolò Manfredini, subentrato a Paleari dopo l’intervallo. Per il Benevento domenica prossima appuntamento in trasferta contro il Modena, oggi sconfitto dal Bari, per un altro scontro salvezza. La classifica continua ad essere corta, i sanniti ora hanno 21 punti e sono momentaneamente fuori dalle sabbie mobili.

Marcatori: 22′ Tello (B)

BENEVENTO
Paleari (46′ Manfredini); Acampora, Masciangelo (89′ Veseli), Karic, Tello (66′ Viviani), Farias (24′ Koutsoupias), Glik, Improta (C), Schiattarella (66′ Kubica), Forte, Capellini.
A disp.: Lucatelli, Thiam Pape, Foulon, Nwankwo, Basit, Perlingieri, Pastina.
All. Fabio Cannavaro

CITTADELLA
Kastrati; Frare, Visentin, Embalo (73′ Asencio), Antonucci (65′ Vita), Donnarumma (46′ Mattioli), Branca, Pavan (65′ Mazzocco), Lores Varela, Danzi (80′ Mastrantonio), Cassandro.
A disp.: Maniero, Felicioli, Del Fabro, Ciriello.
All. Edoardo Gorini

Ammoniti: Visentin (C), Glik (B), Antonucci (C), Tello (B), Lores Varela (C), Koutsoupias (B), Kastrati (C).

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo.
Assistenti: Matteo Passeri di Gubbio e Alessandro Costanzo di Orvieto.
Quarto Ufficiale: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno.
Var e Avar: Luigi Nasca di Bari e Francesco Cosso di Reggio Calabria.