luna_rossaLe prime ore del 28 settembre saranno caratterizzate da un’eclissi totale di ‘SuperLuna’, che sarà visibile da America, Europa, Africa e una piccola parte dell’Asia.

Si tratta di un evento astronomico affascinante e relativamente raro; il nostro satellite naturale, infatti, sarà eclissato proprio nei momenti in cui si troverà presso il punto (perigeo) di massimo avvicinamento alla Terra (poco meno di 357000 km) mostrandosi, così, leggermente più grande del solito.
A rendere ancora più spettacolare la visione ci penserà una parte della luce solare, che produrrà il fenomeno della ‘Luna Rossa’. L’eclisse totale di Luna, infatti, si verifica a seguito dell’allineamento Sole-Terra-Luna; in tal caso quest’ultima, sebbene transiti nel cono d’ombra proiettato dalla Terra, si mostra ancora visibile, anche se più scura e rossastra. Ciò è dovuto alla luce del Sole che, tangendo il nostro pianeta, attraversa l’atmosfera terrestre subendo il fenomeno della rifrazione; alcune componenti (quelle di colore più verso il rosso) vengono deviate all’interno del cono d’ombra convergendo proprio verso la Luna.
Di seguito sono riportati gli orari delle fasi principali dell’evento:
ore 2.11: ingresso del disco lunare nel cono di penombra;
ore 3.07: ingresso del disco lunare nel cono d’ombra;
ore 4.11: inizio della totalità;
ore 4.47: massimo dell’eclissi;
ore 5.23: fine della totalità;
ore 6.27: uscita dal cono d’ombra;
ore 7.23: uscita dal cono di penombra.
Per tale occasione, anche se l’orario non è molto comodo, la mattina di lunedì 28, dalle 4.00 alle 6.00, l’Osservatorio Astronomico del Sannio, diretto da Antonio Pepe, organizzerà a Benevento nei pressi di piazza Risorgimento delle postazioni con telescopi per permettere ai cittadini l’osservazione diretta del suggestivo fenomeno astronomico.
L’eclisse totale di ‘SuperLuna’ non accadeva da 33 anni (1982) e per assistere alla prossima dovremo attendere il 2033.