trailDomenica 18 ottobre la carovana del circuito Trail Campania farà tappa in terra titernina in occasione del  ‘Trail Città della Ceramica’, gara di trail running (corsa su sentieri) che si svolgerà all’interno del Parco Regionale del Matese, partendo da San Lorenzello per raggiungere la località montana ‘Campo’ di Cusano Mutri e poi ridiscendere a San Lorenzello.

L’evento, rientra nell’ambito della quinta edizione del Trail Campania, manifestazione che si svolge sotto l’egida del ASC e che nel corso di quest’anno ha interessato realtà campane a forte vocazione turistica: Positano, Amalfi, Massa Lubrense, San Giuseppe Vesuviano, Montoro, Novi Velia, Vico Equense, Praiano, Minori, Colliano, Agropoli e, appunto, San Lorenzello, che si prepara ad ospitare la prima gara di questa tipologia di sport che si svolge in provincia di Benevento. L’evento è promosso e organizzato dalla Pro loco Laurentina con l’Amministrazione comunale di San Lorenzello, insieme a Comune di Cusano Mutri, Gal Titerno, Parco Regionale del Matese, Comunità Montana del Titerno e Alto Tammaro,  le società sportive Atletica Running e Podisti Alto Sannio, il Fondo Ambiente Italiano, il Gruppo di Protezione Civile Titernino e il Forum dei giovani di San Lorenzello

Sarà una giornata da vivere nel segno dello sport e dell’ambiente. Il percorso, lungo 22 chilometri con un dislivello di circa 1.500 metri, si snoderà lungo i suggestivi sentieri  di Monterbano e attraverserà i secolari castagneti della frazione cusanese di Civitella Licinio per andare a culminare nella punta più alta del Matese titernino, Colle La Serra, da cui si può godere di una vista mozzafiato che arriva a scorgere la vetta del Vesuvio e le isole di Capri e Ischia. In occasione della manifestazione di domenica prossima la sezione del Club Alpino Italiano (Cai) di Benevento istituisce un nuovo sentiero naturalisticoche segue proprio il percorso di gara, individuato in cartografia con i numeri 173, 173A, 173B.

“La Pro Loco di San Lorenzello – dichiara la presidente dell’associazione, Giovanna Ceniccola – insieme agli enti e alle associazioni che partecipano all’organizzazione, ha subito condiviso l’evento che mette al centro natura, tradizioni e rispetto dell’ambiente. Questi, infatti, i tre valori che fanno di questa disciplina non un semplice sport, ma una vera e propria filosofia di vita. Uno sport che porta chi lo pratica ad arrampicarsi lungo erti pendii, immergersi in forti discese, farsi strada tra boschi, godendo di paesaggi unici e straordinari. Una fotografia perfetta – evidenzia la presidente della Pro Loco – di questo angolo del Titerno, che intendiamo promuovere come un territorio lento, uno scenario ambientale unico, reso ancora più interessante da un ricco giacimento di sapori tipici e da un sapere frutto di una tradizione millenaria”.