polizia localeLa Uil Federazione Poteri Locali di Benevento comunica che la XXXIII edizione del Convegno Nazionale di Riccione è stata l’ennesima prova della forza e vitalità della loro organizzazione sindacale. La sessione organizzata dalla Uil Fpl dal titolo ‘Quale Riforma per la Pubblica Amministrazione? Quale Riforma per la Polizia Locale?’ ha, infatti, visto una partecipazione straordinaria dei nostri quadri e dirigenti sindacali, di iscritti, lavoratrici e lavoratori del settore. In un momento particolarmente complesso e delicato del confronto politico-istituzionale in atto nel Paese, caratterizzato da un’aggressione senza precedenti nei confronti del pubblico impiego e del Sindacato, lavoratrici e lavoratori della Polizia locale, hanno invaso in massa il Palazzo dei Congressi di Riccione, dimostrando ancora una volta la capacità del sindacato di stare in mezzo alle persone che rappresenta, di confrontarsi, di cercare risposte concrete alla difficile situazione in cui versa il Paese. La sessione è stata caratterizzata da un dibattito che ha visto la partecipazione del Sottosegretario al Ministero dell’Interno, Domenico Manzione, del sindaco di Bari Antonio Decaro, dell’Onorevole Marco Di Stefano, di Comandanti del Corpo di importanti città e del Comandante della Polizia provinciale di Roma. La discussione che ne è scaturita è entrata nel merito dei recenti provvedimenti sulla Pubblica amministrazione, sul riassetto istituzionale del territorio, sulle problematiche dei Corpi di Polizia Locale. E’ emersa con forza la necessità di cancellare la proroga del blocco dei contratti, di trovare soluzioni mirate per gli appartenenti ai corpi di Polizia locale. E’ stato ribadito e condiviso l’obiettivo di procedere ad una riforma complessiva della Polizia locale, modificando l’ormai obsoleta legge n.65/1986, sulla base del riassetto istituzionale in atto nel Paese e del ruolo insostituibile, nelle politiche per la sicurezza, degli appartenenti ai Corpi di Polizia locale. Obiettivo fondamentale è cancellare l’art.6 del Decreto Monti ed estendere i benefici derivanti dagli istituti della causa di servizio, dell’equo Indennizzo e della pensione privilegiata anche agli appartenenti ai corpi di Polizia locale, in analogia con gli altri corpi di polizia statale.

Per i Corpi di polizia municipale del Sannio era presente, al Convegno Nazionale, il segretario generale aggiunto della Uil Avellino/Benevento, Fioravante Bosco, già Ufficiale del Corpo di polizia locale di Benevento.