artigianiIl 24 febbraio è prevista l’apertura del bando che la Regione Campania dedica alle micro imprese iscritte all’Albo degli artigiani localizzate sul territorio campano. A darne notizia è il Gal Taburno.

I soggetti destinatari dello strumento agevolativo potranno beneficiare di agevolazioni nella forma di sovvenzione diretta a titolo di contributo in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa riconosciuta ammissibile, con un’agevolazione, non superiore a 15 mila euro. Attraverso la partecipazione all’Avviso, l’impresa beneficiaria potrà farsi sostenere nell’acquisto di spese sostenute necessariamente dopo la presentazione della domanda e risultanti funzionali alle finalità del programma di spesa; esse dovranno essere commisurate allo svolgimento dell’attività ammissibile. Le spese previste sono quelle per: impianti, macchinari ed attrezzature, mezzi di trasporto strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività, software finalizzati alla gestione dell’impresa ed al commercio elettronico, siti web, costi per l’adesione a sistemi di certificazione.

Le proposte, in possesso dei requisiti formal,i saranno sottoposte ad una ulteriore valutazione di merito basata su una serie di parametri che permetteranno di attribuire ad ogni impresa un punteggio massimo di 60 punti.

La valutazione terrà conto della tipologia di intervento e, pertanto, saranno preferiti quelliproposti da imprese operanti nei settori dell’artigianato di produzione artistica e tradizionale (così come previsto dal DPR n. 288/2001) e se si prevede l’introduzione, nell’attività aziendale, di tecnologie informatiche, ovvero la realizzazione di siti web per il commercio elettronico.

Si terrà conto anche delle spese sostenute per la certificazione di qualità del prodotto o del processo. Fondamentale, sempre per aumentare il punteggio, risulterà l’età dei proponenti, il sesso (sono preferite iniziative presentate da giovani donne) ed il non aver in precedenza usufruito di altri contributi nazionali e/o regionali.

Le domande possono essere inviate fino all’11 marzo 2015.