L’incubo prosegue per il Benevento, sconfitto anche a Pisa e sempre più giù in classifica. Prestazione insufficiente, quella dei giallorossi, puniti con un gol per tempo dai padroni di casa. Al 35′ i nerazzurri passano in vantaggio sfruttando la momentanea inferiorità numerica dei sanniti per l’uscita dal rettangolo verde di Acampora. Tourè conquista il fondo sulla destra e crossa indisturbato pescando la testa di Moreo. Stacco imperioso e vantaggio per la squadra di D’Angelo. Nella ripresa, al 33′, il raddoppio di Tramoni che deposita in rete alle spalle di Paleari su assist di Torregrossa. A nulla, in casa Benevento, sono serviti i rientri di Farias e Pettinari, spenti così come l’intera squadra in entrambe le fasi. Nessun vero tentativo nello specchio, scarsa produzione offensiva e sensazione di arrendevolezza totale collocano il Benevento tra le serie candidate alla retrocesione. I play out ora distano tre punti, la salvezza diretta sembra addirittura un’utopia. Nel prossimo turno, dopo la sosta, è in programma la seconda di due trasferte consecutive contro il Bari.

Marcatori: 36′ Moreo (P), 78′ Tramoni M. (P).

PISA
Nicolas; Caracciolo (C), Marin, Gliozzi (60′ Torregrossa), Touré (49′ Beruatto), Nagy, Esteves, Moreo (60′ Tramoni M.), Calabresi, Morutan (77′ Sibilli), Barba.
A disp.: Livieri, Hermannsson, Mastinu, Zuelli, Gargiulo, De Vitis, Rus, Tramoni L..
All. Luca D’Angelo

BENEVENTO
Paleari; Acampora, Karic (46′ Pettinari), Farias (64′ Carfora), Improta (C), Foulon, Nwankwo (64′ La Gumina), Schiattarella (72′ Koutsoupias), Tosca, Leverbe, Pastina (46′ Letizia).
A disp.: Manfredini, Lucatelli, Kubica, Jureskin, Agnello, Viviani, Veseli.
All. Dagoberto Carbone

Ammoniti: Pastina (B), Karic (B), Farias (B), Marin (P), Pettinari (B), Nagy (P).
Espulsi: Leverbe (B).

Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo.
Assistenti: Alessandro Cipressa di Lecce e Giuseppe Perrotti di Campobasso.
Quarto Ufficiale: Giuseppe Mucera di Palermo.
Var e Avar: Luca Zufferli di Udine e Luca Massimi di Termoli.