Il mercato in entrata dei giallorossi continua. La priorità adesso è un terzino mancino naturale. Si stanno sondando il mercato nazionale e quello estero per trovare il profilo giusto. Si cerca l’alternativa a Letizia che di fatto potrebbe giocare anche a destra, ma anche perché va chiarito che Inzaghi non considera Kragl un elemento utilizzabile in fase difensiva contrariamente a quanto avvenuto a Foggia, Crotone e Frosinone. Per lui è un esterno di centrocampo nel 4-4-2 che sta cercando di disegnare, anche se il tedesco non si può definire uno da corsa, ma più che altro un “piede buono” che presidia la sua zona. Alla luce di questi orientamenti suggeriti da Inzaghi che ha avuto carta bianca dalla società per le scelte (vedi Schiattarella e Sau) dei nuovi componenti della rosa, appare evidente che le voci riguardanti contatti con lo svincolato esterno destro palermitano Rispoli non sono fondate. Del resto il Benevento a destra ha Maggio, il ghanese Gyamfi ed all’occorrenza come detto lo stesso Letizia. Dando uno sguardo sommario alla rosa forse ci sarebbe bisogno di un centrocampista fisico di piede sempre mancino, ma tutto questo è legato sempre alle scelte dell’allenatore sul nuovo modulo. Profili di giocatori già noti sono quelli di Mazzotta svincolato dal Palermo, Migliore o qualche baby della primavera di club di A. Sulla carta in caso di 4-3-1-2 preventivato alla vigilia del ritiro la rosa sarebbe eventualmente al completo, mentre se si decidesse di confermare il 4-4-2 occorrerebbero innesti per esterni di centrocampo se non altro da un punto di vista numerico, sperando nell’adattamento di quelli presenti attualmente in rosa che sembrano più votati a giostrare sulla trequarti dove effettivamente potrebbero rendere al meglio. Ma su questi aspetti chiaramente stanno valutando, riflettendo e lavorando sia la società che lo staff  tecnico.