psiLa direzione del Psi, a seguito della riunione di questa mattina, pur decidendo di partecipare all’invito di ‘prove tecniche di coalizione’ ha rilasciato la seguente comunicazione abbandonando il tavolo:

“Abbiamo partecipato in quanto ossequiosi dell’invito ricevuto, ricordando che il Psi è a tutt’oggi all’opposizione del governo targato Fausto Pepe, non condividendo nulla di quanto eventualmente fatto. Il Pd, come è noto, ha indetto primarie interne al partito stesso per l’individuazione di colui che dovrà guidare la eventuale coalizione che si sta tentando di mettere in piedi per le prossime amministrative. Noi riteniamo all’attualità, non essendoci una figura certa che guidi la coalizione, di rinviare tutte le discussioni solo dopo l’ufficialità del candidato Sindaco. Solo allora, se sarà una figura che ci convince, con idee chiare e propositive alfine di mettere in piedi una proposta di forte rilancio per la città, riversata su se stessa, e trovando condivisione nell’attuazione di una proposta programmatica che tenga conto delle idee socialiste, parteciperemo agli incontri con lo stesso candidato. In assenza di tutto ciò ci sentiremo liberi e svincolati nell’effettuare le scelte opportune.”