Il Benevento rimedia il diciassettesimo ko stagionale contro il Milan e resta a quota 31 punti in classifica in coabitazione con Cagliari e Torino al terzultimo posto. A San Siro i rossoneri si impongono 2-0 sulla squadra di Inzaghi sbloccando la partita dopo soli sei minuti con Calhanoglu, che batte Montipò dopo una bella azione corale rifinita dall’assist di Saelemaekers e dal velo di Kessie. Il Benevento accenna una reazione ma Lapadula non trova il tempo della battuta da pochi passi graziando Donnarumma. A tenere a galla i giallorossi ci pensa uno strepitoso Montipò che interviene varie volte tra primo e secondo tempo sulle conclusioni di Leao, Hernandez, Ibrahimovic e Saelemaekers. Il portiere giallorosso deve però arrendersi al 60′, quando Hernandez firma il raddoppio dopo aver raccolto la respinta sul tiro di Ibrahimovic. Negli ultimi minuti c’è spazio anche per qualche recriminazione in casa sannita, visto che lo stesso Ibrahimovic tocca la palla con il braccio a centro area. Calvarese lascia correre anche se gli estremi per il calcio di rigore ci sono tutti. L’arbitro già nel primo tempo aveva fatto infuriare Inzaghi soprassedendo su un fallo di Bennacer su Dabo a centrocampo. Sarebbe stato il secondo giallo per il milanista, che è poi stato sostituito da Pioli all’intervallo. Per la Strega domenica alle ore 15 c’è il Cagliari al Ciro Vigorito per un confronto diretto che potrebbe valere una stagione. 

Marcatori: 6’ Calhanoglu (M), 60’ Hernandez (M)

MILAN

Donnarumma G; Bennacer (46’ Tonali), Dalot, Calhanoglu (86’ Brahim Diaz), Ibrahimovic, Romagnoli, Leao (76’  Rebic), Hernandez (76’ Calabria), Tomori, Saelemaekers (75’ Castillejo), Kessie. 

A disp.: Tatarusanu, Hauge, Meite, Kalulu, , Kjaer, Krunic, Gabbia.

All. Stefano Pioli

BENEVENTO

Montipò; Caldirola, Lapadula (76’ Gaich), Viola (K), Dabo (86’ Tello), Glik, Improta (76’ Caprari), Depaoli, Ionita, Iago Falque (54’ Insigne R.), Barba.

A disp.: Manfredini, Lucatelli, Di Serio, Sanogo, Schiattarella, Hetemaj, Pastina, Diambo.

All. Filippo Inzaghi

Ammoniti: 38’ Bennacer (M), 89’ Castillejo (M)

Arbitro: sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo. 

Assistenti: sigg. Matteo Passeri di Gubbio e Alessandro Costanzo di Orvieto.

Quarto Ufficiale: Francesco Fourneau di Roma 1.

Var e Avar: Maurizio Mariani di Aprilia  e Stefano Alassio di Imperia.