Ce lo aveva detto ai microfoni qualche settimana fa Garcia: “Le partite si vincono prima con la difesa”. Le parole del cubano sono state il preludio di quanto visto ieri a Marigliano sul campo della Promobasket dove la Miwa Energia ha alzato la barriera e ha vinto una partita difficile su un campo molto ostico. L’andamento del match e la strategia attuata possono leggersi facilmente nel conteggio dei vari parziali: 11-16, 14-14, 11-15, 12-10. Gli uomini di Coach Annecchiarico, infatti, hanno giocato un primo quarto di superiorità sapendo soffrire ed hanno poi arginato il ritorno dei padroni di casa andando al riposo con un vantaggio di 30-25. Il ritorno in campo è ancora sannita con un un 11-15 che lascia ai cinghiali la possibilità di fare ciò che volevano per il quarto parziale ovvero puntare su una difesa di qualità e portare a casa la vittoria. Così è stato. La Promobasket nell’ultimo quarto ha provato il tutto per tutto ma la diga beneventana è stata solida ed è ancora primato ed imbattibilità. Da segnalare le performance di Moccia (22) e Garcia (19) per la Miwa e di Salzillo (24) e Nocerino (19) per il Marigliano ma in realtà, specie in match con punteggi del genere, sono le prestazioni di gruppo a fare la differenza.

Intanto da Cava è arrivata la notizia che ci si aspettava. La squadra di casa ha battuto la buonissima Potenza 73-68 e arriverà dunque domenica prossima a Benevento per dar vita all’ennesimo match clou del campionato. Miwa Energia e Cava de’ Tirreni, infatti, si scontreranno in una situazione di perfetta parità e decreteranno la squadra che, almeno per una giornata, sarà in testa alla classifica in solitaria.

IL TABELLINO.

Promobasket Marigliano – Miwa Energia Cestistica Benevento 48-55

(11-16; 14-14; 11-15; 12-10)

Promobasket Marigliano: Salzillo 24, Nocerino 19, L’Arocca 3, Lo Regio 2, Cuomo 0, De Riggi 0, Scala 0, D’Auria, Napolitano, Coda, Esposito n.e.

Miwa Energia Cestistica Benevento:  Moccia 22, Garcia 19, Rianna 6, Rusciano 4, Requena 2, Liparulo 2, Esposito 0, Parrillo 0, D’Amato, Damiano, Giorgione, Laudanna n.e. Coach Bruno Annecchiarico.