vietti-400x263[1]Martedì 24 febbraio alle ore 11.00, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi ‘Giustino Fortunato’, si terrà la Lectio Magistralis dell’On. Michele Vietti, Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura (2010-2014), su ‘La Riforma del Diritto Societario’.

L’introduzione e le conclusioni saranno affidate al Magnifico Rettore dell’Unifortunato, Prof. Augusto Fantozzi.

Michele Giuseppe Vietti (Lanzo Torinese, 10 febbraio 1954) è un politico e avvocato italiano. Esponente dell’UDC, dal 29 luglio 2010 al 30 settembre 2014 è stato componente laico del Consiglio superiore della magistratura in quota UdC (dopo esserlo stato anche dal 1998 al 2001 in quota CCD) e ha assunto la carica di vicepresidente il 2 agosto dello stesso anno. È stato Consigliere Comunale nella città di Torino dal 1990 al 1997, Consigliere di Amministrazione del Teatro Stabile di Torino e Consigliere di Amministrazione del Museo del Cinema di Torino. Nel 1994 diventa per la prima volta deputato nel collegio di Chivasso ed è vice capogruppo del CCD, presidente del Comitato Pareri della Commissione Affari Costituzionali della Camera e componente della Giunta Autorizzazioni a procedere in giudizio. È stato Presidente Regionale del Piemonte dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata dal 1996 al 1997 e membro del Consiglio Nazionale della stessa associazione, componente del Consiglio Direttivo della sezione di Torino UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) e componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Provinciale della Proprietà Edilizia- Confedilizia. È stato componente, dal 1998 al 2001, eletto dal Parlamento in seduta comune, del Consiglio Superiore della Magistratura in quota CCD dove è stato Presidente della XII Commissione (Regolamento) e Vice Presidente della I Commissione. Nel maggio 2001 è rieletto alla Camera dei deputati (di Lanzo, Rivarolo, Cuorgnè). Dal 2001 al 2005 deputato della XIV Legislatura, è sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia, presidente della Commissione Ministeriale di Riforma del Diritto Societario e Presidente della Commissione Ministeriale di Riforma del Diritto Fallimentare. Dal 2002 aderisce all’Unione Democratici Cristiani e Democratici di Centro (UDC). Nel 2006 è eletto alla Camera dei deputati nella circoscrizione Piemonte 1. È componente della Commissione Giustizia. Nel 2007 viene eletto Vice Segretario Nazionale UDC. Nel 2008 viene riconfermato alla Camera dei deputati e viene eletto vicecapogruppo vicario dell’UdC alla Camera. Nel luglio 2010 viene eletto per la seconda volta dal Parlamento componente del Consiglio Superiore della Magistratura con 652 voti in quota UdC. Il 2 agosto con 24 voti su 26 totali (2 schede bianche) è eletto Vicepresidente del CSM.