“Il Corpo Poetico” all’eremo di San Michele incanta il pubblico della valle vitulanese | Fotogallery

corpo_poetico (69)Domenica sera 8 giugno, l’eremo di San Michele di Foglianise è diventato un palcoscenico naturale dove circa cinquanta alunni del liceo scientifico “Virgilio” di Foglianise hanno interpretato “Il Corpo Poetico”, una serie di performance artistiche, risultato delle attività di laboratorio di teatro, movimento/danza, suono, arti visive e scritture d’esperienza che si sono svolte durante l’anno scolastico 2013-2014, incentrate sul tema del corpo e della corporeità, questioni fondanti le tematiche di genere.

Tanti gli spettatori che, spinti dall’interesse e dalla curiosità, hanno potuto apprezzare quadri viventi, coreografie di ricerca sul corpo e movimento/danza, canto e drammatizzazione sperimentale che, in quello scenario evocativo e suggestivo, sono diventati occasione per rinnovare significati perduti.

“Il Corpo Poetico – scrivono in una nota gli organizzatori – è stato un percorso di cambiamento che ha rimesso al centro il corpo/persona/terra. Un corpo intriso di soggettività. Un io incorporato da cui nasce l’idea di un fare poetico che libera energia, affina l’intuito e lascia nascere nuove potenzialità e riattraversamenti per cambiare il mondo.

La visione di un corpo/persona/terra orienta verso una fisicità che permea l’intelletto, anteponendo le persone a burocrazia e multinazionali, i territori rispetto a non luoghi delle aree metropolitane, l’esperienzialità in alternativa alla delega, la manualità dei mestieri territoriali invece dell’immaterialità delle professioni globali.

Con “Il Corpo Poetico”, la comunità della Valle Vitulanese, trascurando la sintassi dei grandi eventi, dei nomi mediatici e dei grandi finanziamenti pubblici, ha messo in azione le peculiarità dei centri rurali che possono soccorrerci in questa epoca di crisi. La comunione primordiale ispirata da un luogo catartico e naturalistico come l’eremo di San Michele. Gli spettatori sono stati “pellegrini artistici”, in quanto coinvolti in prima persona nell’evento, con la fatica del raggiungere il sito con navette che sono partite da piazza Santa Maria, come in una processione dei tempi moderni che rinuncia all’individualismo dei mezzi di trasporto e delle altre abitudini. I ragazzi sono stati autori dei testi e attori della manifestazione, come a dire che l’esperienzialità può prendere il posto della cittadinanza delegata, nell’arte e in ogni campo.

Fondamentale è stato il contributo, utile anche ad agevolare le competenze degli allievi, apportato da esponenti dell’associazionismo culturale: Andrea Bove e Maurizio Chiantone, designer e artisti audiovisivi (Blucode Lap), Peppe Fonzo, attore e regista (Magnifico Visbaal Teatro), Nathalie Siviglia, ricerca sul corpo e movimento-danza (Corpo Anima Spirito), Nina Iadanza, docente del liceo tutor del progetto (Art’Empori. Movimento artistico di fruitori responsabili).

La manifestazione, parte del progetto scolastico “Educazione e cultura della differenza di genere” che coinvolge anche la psicologa dell’adolescenza Mariapaola Bianchini, è stata sostenuta fortemente da Marina Mupo, dirigente del liceo “Virgilio”. L’eremo di San Michele è stato reso disponibile dalla Curia Arcivescovile di Benevento, tramite don Nicola Della Pietra, parroco di Foglianise, e dall’Amministrazione comunale di Foglianise che ha messo a disposizione, gratuitamente, il servizio navetta. Realtà locali che hanno partecipato alla realizzazione dell’evento sono stati il “Noleggio impianti” di Antonio Benedetto (Cacciano-Cautano) e le “Luminarie De Santis” (Tocco Caudio).

Alla riuscita dell’evento finale ha contribuito tutto il personale del Liceo di Foglianise, in particolare Antonietta Iemma, Erminia Parente e Maria Calabrese. Si ringraziano, per la collaborazione, Antonietta Zampelli, Pasquale Iannella, Antonella Iannuzzi. Alla tavolata di prodotti della Valle Vitulanese hanno contribuito le famiglie degli alunni e le seguenti piccole aziende del territorio: Locanda dell’Eremo (Foglianise), Agriturismo Serra del Taburno (Tocco Caudio), Goil e Oleificio del Taburno (Campoli M.T.), Pasticceria La Dolcezza (Foglianise), Panificio Coppolaro (Foglianise), Alimentari Conad (Utile-Foglianise), Taburni Domus (Torrecuso), Cantina del Taburno (Foglianise), AgriOsteria VillaPastenella (Tocco Caudio), Alimentari e Forno Fucci (Cacciano-Cautano), Vitale Arredamenti (Foglianise), Eurofrutta Izzo (Foglianise), Pasticceria Tedino (Foglianise), Manfred’s Bar (Foglianise), Granchio Nero Bar (Foglianise), Ferramenta Iadanza (Foglianise), Mulino Tommaselli (Foglianise), Forno Padre Pio (Foglianise).”

Comments are closed.