coimInizia con una sconfitta il 2015 dell’Accademia Volley che, nella undicesima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile, viene battuta per 3-0 dalla Megaride Napoli.
La capolista conferma tutto il suo valore con una partita di grande sostanza ed intelligenza, ma la Coim non sfigura affatto, come si evince dai parziali di 25-23, 25-16 e 25-22. Le giallorosse restano in partita sia nel primo che nel terzo set, cedendo solo nel finale, e subiscono realmente l’iniziativa locale solo nel secondo parziale, letteralmente a senso unico.
Grande prova per la Megaride di Foniciello e Aprea, sostenute anche da un’ottima Pichierri, ma molto bene tutto il sestetto napoletano, pronto al grande salto di categoria. Nella Coim buone conferme sotto l’aspetto del carattere su un campo proibitivo finora per qualunque avversario.
La gara parte subito su ritmi alti, le squadre non si risparmiano. Ne beneficia il pubblico presente che assiste ad una serie di scambi intensi e di grande pathos. La Coim tiene bene il campo anche a dispetto di un avversario molto forte, la differenza tra i due sestetti quasi non si vede. Il match procede in equilibrio fino al 18 pari, quando le napoletane cambiano marcia e iniziano a fare sul serio. La squadra giallorossa non ha scampo di fronte alla furia della compagine di casa che si porta fino al 24-20, ma le beneventane non mollano mai. La loro proverbiale capacità di rimonta le porta a risorgere fino al 24-23, prima di cadere definitivamente sul 25-23 al termine di un bellissimo primo set .
Scampato il pericolo, la Megaride torna in campo nel secondo set più cattiva e determinata e prova, fin dalle prime battute, a scrollarsi di dosso le avversarie, finora sempre col fiato sul collo. E’ 5-1 in avvio, ma si intravede subito che la squadra di casa ora ha una marcia in più. Le incontenibili Foniciello (saranno ben 17 i suoi punti complessivi al termine del parziale) e Aprea trascinano le compagne ed il vantaggio aumenta progressivamente, adesso l’equilibrio del primo parziale non c’è più. La Coim non riesce a contrastare le sortite avversarie, molto più efficaci, e fa fatica ad esprimersi. A metà set la Megaride conduce saldamente 16-7, il margine di vantaggio è importante e le consente di chiudere il parziale, senza patemi stavolta, con il punteggio di 25-16.
Il buon margine accumulato fa tirare per un attimo il fiato alle padrone di casa, mentre la Coim prova adesso a giocarsi il tutto per tutto. Così il terzo set parte in equilibrio, 8-7 Megaride, la Coim rimane ancora in partita fino al 14-16 e riesce addirittura a mettere la freccia sul 18-17, tornando in vantaggio dopo una lunga fase sempre ad inseguire. Ma il tasso tecnico delle napoletane e le maggiore esperienza del sestetto di casa vengono di nuovo fuori proprio nel momento decisivo del parziale. La Megaride si porta 22-20 e taglia il traguardo aggiudicandosi il set 25-22.
Sconfitta prevedibile per la Coim sul campo della capolista del girone, al termine, come detto, di una gara molto ben giocata per buona parte, ma che ha visto poi prevalere la differenza di valori in campo, soprattutto nel secondo parziale.
Megaride che si conferma leader della classifica, centrando l’undicesima vittoria consecutiva e mantenendo l’imbattibilità in campionato.
La Coim tornerà nuovamente in campo domenica prossima per ricevere la visita della Orakom Salerno, squadra costruita con tante ambizioni ed ora in leggera difficoltà a causa di qualche infortunio di troppo. Altro match impegnativo per le giallorosse che proveranno a far valere ancora una volta la legge del Mario Parente.

Il tabellino della gara:

Megaride Napoli: Aprea 13, Coppola 2, Di Perno 12, Foniciello 20, Giaquinto, Imperato, Masturzo, Musella (L), Muzio 4, Pellicane, Pichierri 9, Siesto. All. L. Loparco.

Accademia Volley: Mezzapesa 5, Ferrone 7, Principe (K) 10, Dell’Ermo 8, Morgia 3, De Cristofaro 3, Favino (L), Cona (L), Delli Quadri 3, Napolitano, Varricchio. All. V. Ruscello.