Sono bastate poche, pochissime note per liberare, al Teatro Romano di Benevento, quella magia che solo brani intramontabili come quelli di Mina sanno sprigionare. Dalle dita incantate di grandi del jazz come Rea, Moriconi e Golino, infatti, si sono diffuse in un’arietta tutt’altro che afosa, un susseguirsi di brani ineguagliabili come Grande grande grande, Insieme, Le mille bolle blu, Amor mio e tanti tanti altri ancora. Al solo cogliere le prime note il pubblico non è riuscito a non lasciarsi tentare e, rotto il silenzio, qua e là si è sentito il canticchiare spensierato ed appassionato che rallegra il cuore e distende gli animi.

Un grande concerto dunque quello cui ieri sera hanno assistito gli spettatori della rassegna ‘Sannio Music Fest #21’ che, con il prossimo concerto del 16 luglio, volge al termine. Con lo spettacolo ‘Tempo di Chet’, il …. Paolo Fresu, infatti, chiuderà la tanto apprezzata kermesse dedicata al jazz con un portentoso concerto eseguito insieme con Dino Rubino e Marco Bardoscia. Un dialogo a tre voci di grande impatto emotivo e intellettivo che si compone del suono caldo e della mente creativa di Fresu; delle linee potenti e coinvolgenti del contrabbasso di Bardoscia e del pianismo elegante e vibrante di Rubino. Il trio è stato voluto in questa forma dallo stesso Fresu per l’avventura teatrale del progetto ‘Tempo di Chet – La versione di Chet Baker’ prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano diretto da Walter Zambaldi e per la regia di Leo Muscato. Tutte le musiche, composte da Fresu, sono prodotte dal trio e appaiono anche sul cd ‘Tempo di Chet’ pubblicato da Tǔk Music, etichetta discografica del trombettista sardo dedicata ai nuovi talenti italiani.

Biglietti:

  • Gradinata numerata: €25.00 + prev.  
  • Platea numerata: €32.00 + prev.

Infoline: 0824.391973  |  371.3531969

Ticket on line su www.go2.it  | www.ticketone.it  |  www.napolijazz.it