ponticelli_corrieresannitaFin da subito, immediatamente dopo l’alluvione che ha colpito il Sannio, la macchina della solidarietà ha preso il via: dall’apertura del Centro di Accoglienza per le famiglie sfollate in via San Pasquale per poi organizzarsi per spalare il fango dalle strade. In poche ore la solidarietà da parte della popolazione sannita è stata grandissima, non solo donando vestiario e generi alimentari. Studenti, operatori sociali, migranti, sportivi, tifosi sono scesi in mezzo la strada per pulire la loro città.

Ora il tempo della conta dei danni sta per iniziare. Abbiamo formato squadre che stanno andando famiglia per famiglia a censire i danni e ad ascoltare le necessità dei nostri fratelli. Numerose famiglie, numerose aziende hanno perso tutto in pochi minuti.

Ora non occorre donare vestiario o cibo ma occorre sostenere la fase più lunga: la ricostruzione per il ritorno alla vita normale delle famiglie alluvionate.
Immaginate alle famiglie colpite da un lutto, tutti la mattina portano il ‘cunsolo’ e la roba che arriva è tantissima che a volte va buttata, ma dopo una settimana dal funerale nessuno più si ricorda del dolore di quella famiglia che viene lasciata e a se stessa. Noi non vogliamo che questo succeda nel post alluvione. La Chiesa Beneventana, attraverso la Caritas, non lascerà soli questi nostri fratelli.

Per questa ragione la Caritas Diocesana di Benevento ha istituito un fondo straordinario per l’emergenza alluvione nel Sannio. Per donazioni bisogna rivolgersi a Don Sergio Rossetti chiamando al numero 0824-23148, presso la ‘Cittadella della Carità – Evangelii Gaudium’ sito in Benevento presso via San Pasquale, 11.

Di seguito anche le coordinate bancarie in cui potranno effettuare il versamento sono le seguenti:
CARITAS DIOCESANA DI BENEVENTO
C/C BANCA POPOLARE ETICA IT03A0501803400000000160288
CAUSALE: EMERGENZA ALLUVIONE PROVINCIA DI BENEVENTO