Dopo lo straordinario numero di presenze (oltre 1500) fatto registrare ad Apice per il concerto di Fabio Concato, l’edizione 2019 di “Riverberi – Appia in Jazz” riprende domani sera con la tappa di San Nicola Manfredi, che ospiterà il concerto “Duo Then Ø” del trombettista siciliano Roy Paci e del sassofonista irpino Carmine Ioanna, uno spettacolo che sta stupendo la critica in giro per l’Italia. L’evento è in programma alle 21.30 in piazza Roma, nei pressi del Santuario di San Nicola Vescovo. In caso di maltempo, verrà dirottato nella Chiesa di Santa Maria del Fosso, a pochi metri e all’interno del Santuario. A a fare da apripista all’esibizione di Roy Paci e Ioanna, il sassofonista sannita Federico Califano, che alle 21.00 sempre in piazza a San Nicola presenta il suo progetto “Lacio Drom”. Al seguito della carovana di Riverberi anche la mostra fotografica “Belvederi e Paesaggi sull’Appia Antica”, curata da Luca Vernacchio con scatti dei coni ottici dell’Antica Direttrice Romana. L’accesso ai concerti è totalmente gratuito. Prevista anche una degustazione gratuita di vini del territorio.

La prossima sosta del festival itinerante “Riverberi – Appia In Jazz” è in calendario per domenica 2 giugno a San Nazzaro, con la performance di Raiz e Radicanto (“Neshama”) preceduti da Donato Zoppo che, intervistato da Mario La Monaca, presenta il suo ultimo libro “Il Nostro Caro Lucio. Storia, canzoni e segreti di un gigante della musica italiana”, dedicato a Battisti.

N.B. Per i colleghi giornalisti: chiunque fosse interessato a realizzare interviste agli artisti, può contattarmi su questa mail. Grazie, Luigi