UILLa segreteria territoriale della Uil di Benevento rende noto che ieri si è tenuta, presso la Provincia di Benevento, la riunione per mirare alla riorganizzazione dei servizi attinenti il Museo del Sannio. Presenti per la parte pubblica la dirigente del Settore Cultura Pierina Martinelli e il funzionario Luigi Insogna; per la parte sindacale Michele Nazzaro, Fioravante Bosco e Angelo Sabatino della Uil Fpl, oltre ai rappresentanti delle altre sigle sindacali.

Dopo un’approfondita discussione, durante la quale sono stati esaminati tutti i problemi che riguardano la gestione del Museo del Sannio, si è deciso di aggiornare la riunione al fine di esaminare la proposta che la dirigente Martinelli si è impegnata a formulare. Durante l’incontro la Uil Fpl ha esternato la propria preoccupazione rispetto alla sicurezza del sito, al funzionamento dei servizi igienici, al servizio di accoglienza dei visitatori e al danno d’immagine che può scaturire in una situazione di grave degrado, anche tenuto conto che il complesso è annesso alla Chiesa di Santa Sofia.

“Sono molto preoccupato – dichiara Michele Nazzaro, storico dirigente della Uil Fpl, che ha ricoperto il ruolo di responsabile del Servizio Cultura – per la situazione che si è determinata presso il Museo del Sannio. Vero è che le risorse della Provincia sono state più volte oggetto di tagli, ma non si può consentire oltre che un patrimonio culturale e storico di tale portata possa essere gestito con superficialità e mancanza di sensibilità da parte delle Istituzioni”.