Un nucleo di 22 reperti archeologici è stato donato al Museo del Sannio
dal prof. Antonio Pietrantonio, già Sindaco di Benevento. La volontà del
donatore, manifestata all’Ente proprietario dell’Istituto con una
lettera indirizzata al Presidente della Provincia, Antonio Di Maria, che
l’ha accettata con un atto formale a seguito dell’esame sui reperti
condotto dal Direttore scientifico del Museo, prof. Marcello Rotili. Di
Maria ha voluto esprimere all’ex Amministratore di Palazzo Mosti il suo
personale e sincero ringraziamento e quello della Provincia tutta per il
gesto.
La proposta di donazione, corredata da idonea documentazione, riguarda
reperti che sono stati riconosciuti, con Decreto del Ministero dei Beni
ed Attività Culturali, datato 1° agosto 2000, quali “opere di
eccezionale interesse storico – artistico”.
La donazione dei reperti verrà esposta, su indicazione del Direttore
Rotili, nella Sezione Archeologica dell’Istituto: è stata infatti
ritenuta compatibile la collocazione delle 22 ceramiche nelle Sale poste
al pianterreno del percorso espositivo del Museo del Sannio in coerenza
con altre ceramiche del periodo di Caudium e Telesia. I reperti verranno
collocati in nuove teche dal design simile a quelle già esistenti.
Si arricchisce dunque di preziosi reperti il già prestigioso patrimonio
del Museo del Sannio.