Il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci ha chiesto al Dirigente del Genio Civile, Giuseppe Travia, una proroga per gli interventi di ripristino della funzionalità dei reticoli idrografici, il risanamento dei movimenti franosi e la messa in sicurezza della Strada provinciale n. 108 Valle Vitulanese – Paupisi.

L’intervento, che mobilita 195mila Euro, rientra tra quelli finanziati dalla Protezione Civile dopo l’alluvione del 2015 e per i quali il Dirigente del Genio Civile di Benevento è oggi responsabile di Presidio.

A seguito di una apposita Convenzione la Provincia è stata indicata nella responsabilità di soggetto attuatore dell’intervento; ma solo a seguito dell’approvazione del Bilancio di previsione per il 2017 nello scorso mese di dicembre, il Settore Infrastrutture dell’Ente è stato in grado di poter provvedere all’affidamento della perizia geologica necessaria alla redazione del progetto definitivo. Da qui la richiesta di Ricci di una proroga nell’affidamento degli interventi per il ripristino.

Ricci ha fatto osservare, a questo proposito, che la Provincia sta seguendo con il dovuto impegno le opere necessarie alla messa in sicurezza delle arterie che attraversano l’area martoriata di Paupisi. A tale proposito egli ha ricordato che lo scorso 28 dicembre, con un altro provvedimento, egli aveva provveduto ad adottare lo studio di fattibilità ed il progetto preliminare per la messa in sicurezza della Strada provinciale n. 107 innesto Vitulanese – Paupisi, che prevede una spesa di 500mila Euro e riguarda un tratto in frana di 70 metri lineari. Lo smottamento, innescato dalle piogge alluvionali dell’ottobre del 2015, è avvenuto al chilometro 6+200 ed ha comportato lo scivolamento a valle di una parte della carreggiata.